Menu
Cerca

Il Teatro Cantero un anno dopo: «Non merita di essere dimenticato»

Di Capua: «Pronti a investire 600mila euro»

Il Teatro Cantero un anno dopo: «Non merita di essere dimenticato»
Altro Chiavari - Lavagna, 13 Gennaio 2019 ore 09:30

Dodici mesi sono trascorsi, e, secondo molti, nulla è stato fatto per riaprire il Teatro Cinema Cantero.

La lettera degli “Amici del Teatro Cantero” alle istituzioni

Nello storico edificio di piazza Matteotti, la sera del 31 dicembre 2017 veniva abbassata definitivamente la saracinesca. Esattamente un anno dopo, l’associazione “Amici del Teatro Cantero”, un gruppo di cittadini formatosi spontaneamente nel corso dell’anno appena concluso, scrive in una lettera aperta un nuovo accorato appello alla proprietà e alle istituzioni, per creare un percorso che porti alla riapertura del teatro:

“Dopo aver raccolto le firme e le adesioni di tanti cittadini, organizzato conferenze ed uno specifico evento, siamo nuovamente ad impegnarci per chiedere con forza la riapertura del Teatro Cantero di Chiavari – scrivono -. Tutti, quando passiamo sulla piazza, guardiamo al teatro e alla sua insegna, desolatamente spenta. Nelle iniziative abbiamo sentito il sindaco Marco Di Capua ribadire che l’amministrazione è pronta ad intervenire, raccogliendo più volte possibili aperture da parte della proprietà; ma nulla si è consolidato. Noi, Amici del Cantero, continuiamo a sperare vivamente nella riapertura: la Proprietà sia coraggiosa e disponibile, il Comune e le Pubbliche Istituzioni offrano il proprio sostegno per l’avvio di questa proposta, il territorio e i cittadini di Chiavari non rinuncino alla propria partecipazione per far rinasce il Teatro Cantero”.

L’associazione chiede di avere la certezza sull’avvio di un percorso che porti alla riapertura del teatro:

“Il Comune e il sindaco convochino la proprietà per iniziare un concreto percorso che può essere solo risolutivo – hanno aggiunto le decine di aderenti all’associazione -. Chiediamo alla Proprietà di dire chiaramente come pensa di agire nell’immediato futuro. Ora è passato un anno, un lasso di tempo che doveva portare a chiare e possibili risoluzioni. Come cittadini utenti del Teatro abbiamo segnato con forza il percorso della Fondazione. Ora tocca a Voi: Comune e Proprietà; incontratevi per prospettare la riapertura del Teatro Cantero. Il 2019 è alle porte, sia l’anno della riapertura”.

Di Capua: «Pronti a investire 600mila euro»

Nel frattempo, però, proprio Di Capua torna a rilanciare il progetto di una fondazione, mista fra pubblico e privato: il Comune di Chiavari sarebbe pronto ad investire 600 mila euro – da ammortizzare in 15 anni – e per il resto il primo cittadino chiavarese si appella a imprenditori della zona ma anche ad altre amministrazioni vicine. Di concreto, però, in effetti al momento non vi è altro, ma già un simile impegno, con una cifra ben definita, può essere almeno un inizio.