Attualità
regione liguria

Ambiente, alla ricerca di gamberi di fiume nei torrenti liguri

Il monitoraggio sarà svolto nella pineta-lecceta di Chiavari, nel Rio Tuia-Montallegro a Rapallo, a Deiva Marina-Passo del Bracco-Pietra di Vasca-Mola.

Ambiente, alla ricerca di gamberi di fiume nei torrenti liguri
Attualità Chiavari - Lavagna, 19 Ottobre 2022 ore 16:23

Realizzare una banca di tessuti utili per indagini genetiche di pesci e gamberi di fiume nella sede dell'Ente Parco di Portofino, a Santa Margherita Ligure (Genova), per scopi scientifici e di gestione delle Zone Speciali di Conservazione delle specie ittiche e astacofauna (la popolazione di gamberi di fiume, ndr) presenti nei corsi d'acqua della Liguria.

Progetti di valorizzazione

Con questa motivazione, nell'ambito dei progetti di tutela e valorizzazione della biodiversità nelle aree protette, la Regione Liguria ha dato via ad una campagna di monitoraggio con la pesca per mezzo di generatori di energia elettrica, autorizzando due ricercatori specializzati a prelevare frammenti di pinna, massimo 10 esemplari per specie per bacino idrografico.

Il campionamento non prevede il prelievo né l'uccisione della fauna acquatica osservata. Oltre che nei corsi d'acqua del Parco di Portofino, il monitoraggio sarà svolto nei torrenti liguri Mangia, Rio Agnola, Gruzza di Veppo, Vara, nelle zone Monte Verruga, Monte Zenone, Roccagrande, Monte Pu, Rio Colla, Monte Antessio-Chiusola, Pineta-Lecceta di Chiavari, Rio Tuia-Montallegro a Rapallo, Deiva Marina-PAsso del Bracco-Pietra di Vasca-Mola. La Regione Liguria e la Provincia della Spezia hanno sottoscritto con l'Ente Parco di Portofino apposite convenzioni per conferire l'incarico e condurre congiuntamente gli studi necessari alla redazione dei piani di gestione dei siti di importanza comunitaria.

Seguici sui nostri canali