nuovi progetti

Approvato il progetto per la realizzazione della rotatoria tra via Roma e lo svincolo dell'A12

La rotatoria renderà più scorrevole il traffico

Approvato il progetto per la realizzazione della rotatoria tra via Roma e lo svincolo dell'A12
Attualità Golfo Paradiso, 16 Giugno 2021 ore 11:29

Via libera da parte della conferenza dei servizi al progetto definitivo per la realizzazione della rotatoria che renderà più scorrevole il traffico da e per il casello dell'A12 .

Il progetto della rotatoria

Intorno allo stesso tavolo si sono seduti la Società autostrade, il Comune di Recco, Anas, Regione e Città Metropolitana deliberando in favore della rotonda che consentirà di trasformare in un sistema viario unico i due incroci all'altezza dello svincolo autostradale. Oltre alla risistemazione della viabilità al contorno, l'opera prevede l'esecuzione di interventi di mitigazione del rischio idraulico del torrente Recco attraverso la sostituzione del ponte carrabile (e della passerella pedonale) a due pile che poggiano nell'alveo del corso d'acqua, tra via Pisa e via Roma, risalente agli anni Sessanta, con due ponti carrabili a una sola campata, uno per direzione di marcia.

Le parole del sindaco

Il sindaco Carlo Gandolfo e l'assessore all'urbanistica Enrico Zanini commentano:

"Si tratta di un'opera attesa da tempo che avrà positive ricadute sulla viabilità e otterrà una sensibile mitigazione del rischio idraulico in un tratto di strada strategico per la città. Oltre alla necessità di regolare lo svincolo autostradale la nuova rotatoria costituisce la contropartita pubblica più rilevante ottenuta dall'accordo firmato tra il Comune di Recco e i privati Basko So.Ge.Gross. La normativa commerciale su base nazionale consente l'apertura di medie strutture di vendita, al di sotto dei 1500 metri, dietro il pagamento di oneri di urbanizzazione tabellare, che in questo caso sono di circa 400mila euro. Attraverso un'intesa con la società proponente abbiamo stabilito di trasformare gli oneri di urbanizzazione in una rilevante contropartita pubblica".

Il costo complessivo dell'opera è di circa 2 milioni di euro.