Attualità
sanità

Asl4 vince il premio per il miglior progetto innovativo

Con il progetto “TLS – Tigullio, Luogo di Salute”

Asl4 vince il premio per il miglior progetto innovativo
Attualità Chiavari - Lavagna, 28 Ottobre 2022 ore 15:32

L’Azienda Sociosanitaria Ligure n.4 con il progetto “TLS – Tigullio, Luogo di Salute” ha vinto l’edizione 2022 del Premio FORUM PA Sanità 2022, assegnato ai migliori progetti innovativi che applicano il modello “One health digital”, per rispondere ai crescenti bisogni della salute attraverso l’uso intelligente del digitale.

“Siamo orgogliosi di questo prestigioso riconoscimento alla Asl 4, con cui viene premiato un progetto innovativo – afferma il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti – che costituisce un’eccellenza ligure e nazionale. In sostanza, questo sistema garantisce una risposta integrata e completa ai bisogni di salute della persona, posta al centro di tutto il percorso non solo di cura ma anche di prevenzione e riabilitazione, in linea con l’organizzazione dell’assistenza sul territorio prevista dal PNRR e basata sull’Ospedale di Comunità e le Case di Comunità. L’obiettivo – prosegue – è quello della messa in rete tra i diversi modelli e tecnologie innovative in campo medicale, ma anche la riorganizzazione dei percorsi e dei processi di prevenzione, riabilitazione e cura in modo che possano essere fruibili anche a distanza”.

“Si tratta di un riconoscimento importante per la nostra regione e in particolare per il Tigullio – dichiara l’assessore alla Sanità, Angelo Gratarola – una sorta di laboratorio nel quale si è sperimentato un modello di presa in carico completa e capillare delle problematiche sanitarie dei pazienti utilizzando i più moderni strumenti digitali. Tutto questo al fine di monitorare e conoscere i bisogni, lo stato di salute, l’aderenza alle terapie, soprattutto dei malati cronici, andando nella direzione della maggiore personalizzazione delle cure. La digitalizzazione nel modo sanitario è uno strumento imprescindibile di conoscenza, che permetterà, anche attraverso l’utilizzo dei big data e delle capacità di calcolo degli strumenti informatici, di avvicinarsi sempre di più a una medicina di precisione. Ciò è tanto più vero in una regione che vanta il primato di essere la più anziana d’Italia e dove la combinazione tra comorbidità e fragilità intrinseca della popolazione la rende straordinariamente necessaria”.

L’Azienda ligure è stata l’unica Asl territoriale a essere premiata, insieme all’A.O. Ospedali Riuniti Marche Nord con la soluzione di gestione dei flussi di accoglienza “Per La Salute Fai Tutt’Online”, la Regione Campania con la web application open source “GISA Autovalutazione” e alle due Menzioni speciali a AReSS – Agenzia Regionale per la Salute e il Sociale della Regione Puglia per il progetto “COReHealth – La centrale Operativa Regionale di Telemedicina della Regione Puglia” e alla Fondazione Policlinico Gemelli IRRCS per il programma “Patient Journey”.
La premiazione si è svolta a Roma il 27 ottobre a conclusione della settima edizione di FORUM PA Sanità 2022 dedicato all’innovazione sostenibile del sistema salute, pubblico e privato.

“Le soluzioni raccolte testimoniano ancora una volta che nei territori esistono tanti casi virtuosi e potenzialmente replicabili, che permettono di muovere dei piccoli grandi passi verso la giusta direzione – commenta Gianni Dominici, Direttore generale di Forum PA-. È da qui che dobbiamo ripartire, per superare finalmente le debolezze dell’attuale modello di assistenza e renderlo capace di rispondere alle nuove esigenze di cura”.

L’Azienda Sociosanitaria Ligure n.4 è stata premiata dal presidente dell’Istituto Superiore di sanità, Silvio Brusaferro, per il progetto “TLS – Tigullio, Luogo di Salute”, caratterizzato, come si legge nelle motivazioni del riconoscimento, “dall’ampliamento di un ecosistema sociosanitario digitale basato su tecnologie innovative, per potenziare l’interconnessione della rete con le strutture intermedie e l’assistenza domiciliare. In questo modo, si determina una migliore capacità di erogazione e monitoraggio dei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza). All’interno della nuvola digitale si inserisce la tele-riconciliazione farmacologica come strumento “visual”, che consente la presa in carico proattiva. Diventa quindi possibile monitorare l’aderenza alle terapie, la verifica dell’effettiva fruizione di prestazioni di monitoraggio per i pazienti cronici e molto altro.”

“Un riconoscimento di grande significato per l’appassionato e competente lavoro dei tanti dirigenti e professionisti dell’Azienda che hanno creduto e si sono impegnati in questo percorso di innovazione e miglioramento dell’intera Asl4 – commenta il Direttore generale, Paolo Petralia – e un contributo significativo alla diffusione di una sperimentazione di modello di sanità di prossimità digitale e con la persona al centro utile al sistema”.

Seguici sui nostri canali