Attualità
Il caso

Assessore Gratarola: "Sanitari no-vax nelle sale operatorie"

L'assessore alla Sanità della Regione Liguria risponde a due interrogazioni in Consiglio regionale presentate dai capigruppo Luca Garibaldi (Pd-Articolo Uno) e Fabio Tosi (M5S)

Assessore Gratarola: "Sanitari no-vax nelle sale operatorie"
Attualità Chiavari - Lavagna, 16 Novembre 2022 ore 07:07

"Ogni Asl e ospedale della Liguria deciderà dove ricollocare al meglio il personale sanitario no-vax sospeso. Le sale operatorie, dove il personale indossa sempre le mascherine e i pazienti sono spesso intubati, potrebbero essere un luogo idoneo". Così l'assessore alla Sanità della Regione Liguria Angelo Gratarola risponde a due interrogazioni in Consiglio regionale presentate dai capigruppo Luca Garibaldi (Pd-Articolo Uno) e Fabio Tosi (M5S).

Dibattito aperto in Regione sul personale sanitaroo no vax sospeso

L'assessore Gratarola (nella foto) ha premesso che

"gli operatori sanitari che non hanno voluto o potuto ricevere il vaccino anti covid in Liguria sono un numero ridotto" e aggiunge che "alcuni soggetti non si sono vaccinati perché la loro situazione clinica lo impediva".

"Reintegrare i medici no-vax senza alcuna limitazione è una scelta sbagliata e contraddittoria", sostiene invece Garibaldi.

"E' irricevibile che ciascuna Asl ed ente ospedaliero interpreti a proprio piacimento quanto normato dal Governo - commenta Tosi -. Riteniamo che su una questione così delicata serva una linea guida da parte dell'assessorato o di Alisa, che preveda il non reinserimento nei reparti più a rischio, cioè con pazienti fragili e ultra-fragili".

Seguici sui nostri canali