Attualità
L'operazione

Castello sul mare di Rapallo, presentato il progetto di restauro conservativo

I lavori che toccheranno la storica struttura a partire dall’estate del 2023 prevedono un investimento complessivo di 851mila euro

Castello sul mare di Rapallo, presentato il progetto di restauro conservativo
Attualità Rapallo - Santa Margherita, 19 Dicembre 2022 ore 21:03

Terrazza, carceri e tutti gli altri spazi nuovamente fruibili ai visitatori con sale multimediali adibite a mostre, esposizioni e rappresentazioni: sono questi i punti più rilevanti affrontati a Rapallo nel corso della mattinata di oggi, lunedì 19 dicembre, durante la conferenza stampa di presentazione del progetto di restauro conservativo dell’Antico Castello sul Mare che si è svolta presso l'aula consiliare comunale.

A esporre gli interventi che, nella seconda metà del 2023, interesseranno uno dei simboli della succitata città, il sindaco Carlo Bagnasco, l’assessore ai lavori pubblici Filippo Lasinio, i tecnici comunali del settore terzo e l’architetto Guido Risicato, responsabile del progetto.

I lavori

I lavori che toccheranno la storica struttura a partire dall’estate del 2023 prevedono un investimento complessivo di 851mila euro, fondi PNRR aggiudicati dal Comune di Rapallo e utilizzabili in opere di rigenerazione urbana.

Il Castello verrà portato a nuova vita e sarà reso completamente fruibile grazie ad opere di restauro edile e di ammodernamento degli impianti che lo faranno tornare sede di mostre, esposizioni, eventi culturali e visite guidate.

Tra gli interventi in programma illustrati questa mattina: la ripresa degli intonaci e delle tinteggiature interne; il ripristino degli infissi e delle opere in ferro; il consolidamento strutturale dei locali nella torretta; la revisione e l’ampliamento dell’impiantistica (riscaldamento, raffrescamento, deumidificazione, antincendio, allarme, rete internet…); il rinnovo dell’impianto di illuminazione esterna.

Le parole del sindaco Carlo Bagnasco

«Prosegue il percorso intrapreso dalla nostra amministrazione di reale valorizzazione dell’intero patrimonio immobiliare cittadino, all’interno di questo ampio progetto che andrà ad interessare, uno dopo l’altro, tutte le strutture di proprietà comunale, non poteva mancare il nostro amato Castello, uno dei simboli della città, che finalmente tornerà a vivere e ad essere pienamente fruibile - ha affermato il sindaco Bagnasco -. Desidero ringraziare per lo straordinario lavoro svolto, l’assessore ai lavori pubblici Filippo Lasinio e, sin da ora, l'assessore al turismo Elisabetta Lai e il consigliere con incarico ai musei cittadini Maria Cristina Ardito che lavoreranno per realizzare eventi e iniziative turistiche e culturali».

Seguici sui nostri canali