Attualità
Storica sentenza

"Contenti per la sentenza sull'aborto negli Usa"

Intervengono il MpVTigullio e il CAV del Tigullio

"Contenti per la sentenza sull'aborto negli Usa"
Attualità Chiavari - Lavagna, 26 Giugno 2022 ore 08:48

La Corte Suprema degli Stati Uniti d’America venerdì ha ribaltato, con 6 voti a favore e 3 contrari, la storica sentenza Roe v. Wade, che nel 1973 aveva stabilito il diritto costituzionale all’aborto in USA.

"Il Movimento per la Vita del Tigullio e i Centri di Aiuto alla Vita del Territorio si uniscono alla gioia dei pro-life di tutto il mondo per questa storica sentenza", scrivono.

"Confidiamo che da parte di cittadini e istituzioni ci sia sempre più attenzione alla vita e sempre maggiori tutele per maternità e paternità. Consapevolmente l' aborto deve essere considerato da tutti una tragedia e non una conquista. Auspichiamo una concreta vicinanza della Politica alla donna sola nel momento tragico della scelta tra la morte e l'abbaraccio del Sì alla Vita perchè solo salvando la vita si potrà contrastare la denatalità che affligge il nostro territorio.

Nel frattempo, continuiamo con impegno a sostenere i bambini, le ragazze sole, le donne, le famiglie del Tigullio che numerosi si rivolgono a noi per ottenere un aiuto per loro e i loro figli".

"Un segnale molto forte arriva dall'oltreoceano"

E continuano:

"Si legge nella sentenza che “l’autorità di regolare l’aborto torna al popolo ed ai rappresentanti eletti”. Questo significa che i singoli Stati potranno applicare le proprie leggi in materia, e, mano a mano, rendere impensabile l’aborto, facendo prevalere lo spirito di solidarietà e di accoglienza.

“Un segnale molto forte arriva da oltreoceano, un segnale che qualcosa inizia a cambiare, che la politica inizia a riconoscere il concepito come essere umano, come uno di noi. L’aborto non è un diritto”,

ha affermato la Presidente del Movimento Per la Vita Italiano, Marina Casini che ha commentato così la notizia:

“Il ribaltamento della Roe vs Wade ci infonde un grande entusiasmo e una grande speranza perché indica non solo che si tratta di una strada possibile ma di una strada che iniziamo a costruire. I pro-life americani ci insegnano che una buona strategia, lunga e paziente, può portare a dei risultati storici come questo. Gli USA, la più grande democrazia al mondo, ha rivolto lo sguardo ai suoi cittadini più piccoli riconoscendone il diritto alla vita. Questo è un precedente storico ma anche uno stimolo per fare la nostra parte, anche attraverso il messaggio di solidarietà che portiamo ogni giorno con i nostri movimenti e Centri di Aiuto alla Vita”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter