Attualità
Chiavari

Da domani il Festival della Parola

Il programma della prima giornata

Da domani il Festival della Parola
Attualità Chiavari - Lavagna, 01 Giugno 2022 ore 11:59

Da domani, giovedì 2 giugno, e fino a domenica 5 giugno 2022 tornano a Chiavari gli appuntamenti del Festival della Parola, la rassegna culturale giunta alla nona edizione, che per quattro giorni animerà la città con incontri, parole, musica e presentazioni. Il Festival è promosso dal Comune di Chiavari Assessorato al Turismo, sostenuto da Regione Liguria e patrocinato dal Ministero della Cultura, Rai, Città Metropolitana di Genova, Anci, Università di Genova,  supporto di Banca Carige.

 

Come per ogni edizione, ci sarà una parola chiave a legare tutti gli eventi in programma. “Ostinazione” è la parola scelta per questa edizione, affrontata da diversi punti di vista durante i principali incontri, che, come da tradizione, si terranno nella tensostruttura trasparente in Piazza Nostra Signora dell’Orto, ormai diventata il simbolo della manifestazione.

 

È proprio nella piazza centrale che il Festival della Parola si apre giovedì 2 giugno, alle ore 11, con un incontro su Ostinazione & Spiritualità con protagonista Giacomo Celentano. Cantautore e scrittore, il secondogenito di Adriano Celentano parlerà della sua storia di fede nell’incontro “Uno sguardo dal cielo”, moderato dal giornalista Paolo Cavallo.

 

A seguire, dalle ore 15 alle 18, all’Auditorium San Francesco, è in programma il ciclo di incontri “Storie di con-tatto”, creati in collaborazione con Progetto Arte, Il Sentiero di Arianna e Mediaterraneo Servizi. A parlare di ostinazione e riscatto saranno, alle ore 15, l’ex capitano della Nazionale italiana di wheelchair hockey Mattia Muratore, autore del libro “Sono nato così, ma non ditelo in giro”, una storia sorprendente che entra nel mondo della disabilità non in punta di piedi, ma con irriverenza e dissacrante ironia, che dialogherà con il giornalista Massimo Poggini; alle ore 16 l’attore Totò Cascio, il bambino protagonista del film “Nuovo Cinema Paradiso” di Tornatore, oggi affetto da una patologia che lo ha portato a perdere quasi totalmente la vista, che presenterà il libro “Il mio Nuovo Cinema Paradiso 2.0”; a chiudere questo ciclo di incontri, alle ore 17, il TikToker seguito anche da Chiara Ferragni e Justin Bieber Federico Patuzzi “TuzzoTuzzo”, che presenterà, in un dialogo con Nicolò Pagliettini, il libro dedicato alla sorella affetta dalla sindrome di Down “Mia sorella è un pezzo di figa”.

 

Il programma della prima giornata del Festival della Parola prosegue alle ore 16.30 alla Società Economica con la presentazione de libro “Io brigatista rosso” del regista e autore Vito Molinari, alle ore 18 in Piazza Nostra Signora dell’Orto con la presentazione de “Il cibo che ci salverà” della giornalista, scrittrice e comunicatrice scientifica Eliana Liotta, e alle ore 18.30, sempre alla Società Economica, con un altro incontro del filone Ostinazione & Spiritualità con protagonista lo scrittore e poeta Daniele Mencarelli (moderano l’autore Goffredo Feretto ed Helena Molinari, ideatrice del Festival).

 

Alle ore 19, in Piazza Nostra Signora dell’Orto, l’appuntamento è con il giornalista e conduttore televisivo Gianluigi Nuzzi, attualmente volto di Quarto Grado, che presenterà il suo ultimo libro “I predatori (tra noi)”, un’inchiesta che porta alla luce la brutale realtà dei predatori sessuali. Modera l’incontro il giornalista Paolo Cavallo.

Sempre nel pomeriggio, avranno luogo gli eventi del DidaFestival e dell’Extrafestival che animeranno i luoghi della città in particolar modo, le botteghe storiche.

A chiudere la prima giornata del Festival della Parola di Chiavari è, alle ore 21.30, in Piazza Nostra Signora dell’Orto, l’incontro “Capaci 30 anni dopo” con l’ex magistrato Giuseppe Ayala, per ricordare un anniversario importantissimo per la storia del nostro Paese: il trentennale dalle stragi di mafia. A moderare l’incontro il giornalista Pierluigi Senatore.

Seguici sui nostri canali