LAVAGNA

Diga Perfigli, il Comitato scrive alla ditta che si è aggiudicata i lavori: "Le opere che farete non le vogliono in tanti"

Anche singoli ed associazioni sono stati invitati a scrivere alla ditta, inoltrando la lettera

Diga Perfigli, il Comitato scrive alla ditta che si è aggiudicata i lavori: "Le opere che farete non le vogliono in tanti"
Attualità Chiavari - Lavagna, 14 Giugno 2021 ore 09:40

"Abbiamo pubblicato sulla pagina Facebook del Comitato una seguente proposta d'invio di comunicazione alla Ditta che si é aggiudicata i lavori per la costruzione del noto argine sul fiume Entella, con l'invito a tutti, singoli ed associazioni, ad inviarla alla casella di posta elettronica della Ditta in questione": nuovo tassello nella vicenda della Diga Perfigli.

La lettera indirizzata alla ditta

Ecco cosa ha scritto il Comitato:

"Ci rivolgiamo a voi, quali aggiudicatari del bando di gara in oggetto, per rendervi noto che le opere in questione sono invise alla stragrande maggioranza degli abitanti del comprensorio, anche da coloro che abitano in prossimità del fiume.

Tali opere sono considerate, infatti, un inutile sfregio al territorio, che non giustifica la contestata maggiore mitigazione del rischio idraulico rispetto ai livelli già garantiti dall’attuale argine.
Sono inoltre pendenti ricorsi contro le procedure di esproprio, per i quali potrebbe essere concessa sospensiva, così come è pendente presso la Soprintendenza la richiesta di vincolo paesaggistico.
Gli stessi Comuni di Chiavari e di Lavagna si sono dichiarati contrari a tali opere, la cui approvazione risale ad un quadro urbanistico oggi superato.

Vi invitiamo, pertanto, a non voler procedere alla stipula del contratto conseguente all'aggiudicazione dei lavori, perlomeno fino alla conclusione dei suddetti provvedimenti.

Riteniamo che un simile gesto darebbe conto di una lodabile sensibilità verso le esigenze ed i valori del nostro territorio e delle persone che ci vivono.
In ogni caso, vi preghiamo di tenere conto dell'inopportunità, anche da un punto di vista economico, di un avvio di lavori soggetto ad essere interrotto poco dopo in esito della definizione dei suddetti procedimenti".