Attualità
Viabilità

Dopo oltre 2 anni stop al senso unico sull'Aurelia a Zoagli

L’intervento di ANAS ha previsto un investimento complessivo di 515 mila euro

Dopo oltre 2 anni stop al senso unico sull'Aurelia a Zoagli
Attualità Chiavari - Lavagna, 24 Febbraio 2022 ore 15:32

Da lunedì la strada sarà ripercorribile a doppio senso

Da lunedì 27 febbraio verrà rimosso il senso unico alternato nel territorio comunale di Zoagli, lungo la strada statale Aurelia, dopo il crollo avvenuto nel 2019, a seguito del maltempo. Lo comunica l’assessore regionale alla Protezione civile e Infrastrutture Giacomo Giampedrone.
Si tratta della fine dei lavori per la messa in sicurezza dell’area dove, a causa di un muro crollato, da un anno c'è un semaforo sull'Aurelia.
“Finalmente – dichiara l’assessore regionale alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone – si va verso la soluzione che porterà al completo ripristino della viabilità in una delle zone più belle della nostra Riviera, già da domenica 27 febbraio si procederà con l’eliminazione del senso unico alternato che avverrà definitivamente lunedì”.

L’intervento di ANAS ha previsto un investimento complessivo di 515 mila euro e ha riguardato le opere di sostegno a monte e a valle della Aurelia al km 491,050, a seguito del crollo avvenuto in località Bardi poco dopo la galleria del “Castellaro” nel Comune di Zoagli. In particolare a monte è stata eseguita è stata eseguita una palificata di micropali e la ricostruzione del muro in pietrame di 12 metri.

"Ritengo che operare in forma costruttiva e pianificare le soluzioni alle criticità – spiega De Ponti - sia il modo migliore per raggiungere un buon risultato senza per forza trovarsi di fronte a lunghi contenziosi. I lavori cominciano a marzo. Attualmente è in corso un'opera di "saggio" del terreno in vista della trivellazione per la palificazione a sostegno del versante oggetto del cedimento, in attesa della trivellazione per la palificazione, che avrà all'inizio del mese prossimo, come già comunicato nelle settimane scorse. "L'aver iniziato in anticipo con il saggio del terreno – chiude De Ponti - è un segno di voler rispettare il programma comunicato".
Previsto il rifacimento in orario diurno della pavimentazione nelle giornata del 7 e del 9 marzo.

Seguici sui nostri canali