Attualità
SALUTE

Ecco la campagna del PD che raccoglie testimonianze sulla sanità ligure

"Le liste d’attesa sono infinite, il personale negli ospedali scarseggia, così come sono sempre di meno i medici di famiglia e i pediatri"

Ecco la campagna del PD che raccoglie testimonianze sulla sanità ligure
Attualità Chiavari - Lavagna, 12 Dicembre 2022 ore 12:15

Il Gruppo del Partito Democratico in Regione lancia la campagna di ascolto online  "E tu, come stai?”: una raccolta di testimonianze, criticità ed esperienze per raccontare la sanità ligure.

Raccolta di testimonianze, criticità ed esperienze per raccontare la sanità ligure

Scrive il partito:

“In questi anni la Giunta Toti ha messo in ginocchio il sistema sanitario ligure: le liste d’attesa sono infinite, il personale negli ospedali scarseggia, così come sono sempre di meno i medici di famiglia e i pediatri. I pronto soccorso implodono per mancanza di una rete territoriale efficace. Di fronte a queste emergenze, la destra non fa altro che negare la realtà, proponendo tagli e un modello di sanità che non dà garanzie che il diritto alla salute sia accessibile a tutti davvero", dichiara il capogruppo del Partito Democratico Articolo Uno Luca Garibaldi.

“In ogni parte della Liguria c'è una domanda di una sanità diversa, equa, vicina ai cittadini e pubblica. In vista della riforma del Piano Socio sanitario abbiamo deciso di promuovere, oltre agli incontri e alle iniziative in aula di questi mesi, anche una campagna d’ascolto dal titolo “E tu, come stai?”, in cui raccoglieremo le testimonianze di chi sulla propria pelle ha vissuto disservizi, ritardi, carenze, con l’obiettivo di costruire una sanità migliore, perché la salute è un diritto di tutti e per tutti”, conclude Garibaldi.

Il Form della campagna - scaricabile a questo link https://bit.ly/etu-come-stai - sarà reperibile sui canali social del Partito Democratico, compilabile online e composto da cinque domande in cui viene chiesto ai cittadini di raccontare la propria esperienza nella Sanità ligure, disservizi, carenze, ma anche esperienze positive. La campagna d'ascolto proseguirà con incontri sul territorio, lungo tutta la regione già nelle prossime settimane.

Seguici sui nostri canali