Attualità
Sestri Levante

Finanziato progetto riqualificazione parco Serlupi

Restauro del giardino della villa e il recupero di un rapporto col quartiere ristrutturando la parte bassa del parco: gli accessi, le attrezzature, l’area già campo da bocce

Finanziato progetto riqualificazione parco Serlupi
Attualità Sestri - Val Petronio, 30 Dicembre 2021 ore 11:27

Un nuovo intervento di riqualificazione urbana le aree verdi della nostra città. È stato approvato infatti il progetto a cura del Comune di Sestri Levante per l’accesso ai finanziamenti di edilizia pubblica e rigenerazione urbana previsti dal piano di interventi regionali relativi al 2022 di cui è stato approvato il progetto definitivo. Proposto lo scorso agosto, il progetto riguarda la categoria “Ville e parchi urbani” collegati fra loro grazie alla fitta rete di piste ciclabili e in particolare il recupero e valorizzazione del parco Serlupi di via Antica Romana Occidentale, un intervento che conclude la serie di azioni sui parchi urbani della città.

Nel dettaglio l’intervento di manutenzione straordinaria Parco Serlupi prevede una completa revisione dell’antico parco, un tempo a servizio della villa privata adiacente, mediante un insieme coordinato di azioni sia per quanto riguarda la progettazione e riqualificazione del verde, attraverso la sostituzione ed integrazione di alberi e arbusti con specie autoctone o comunque storicamente naturalizzate e tipiche dei luoghi, sia il restauro degli spazi esterni relativamente ai manufatti esistenti, quali percorsi pedonali, aiuole e arredo urbano, nel rispetto delle caratteristiche storiche del parco.

Il progetto di riqualificazione del parco di Serlupi persegue due obiettivi principali: il restauro del giardino della villa realizzato negli anni ’20 e il recupero di un rapporto più stretto con il quartiere ristrutturando la parte bassa del parco: gli accessi, le attrezzature, l’area già campo da bocce.

La parte alta del parco comunica con la scuola materna G. Rodari di via Marconi attraverso un piccolo cancello dove i bambini possono giocare all’aperto in totale sicurezza: in questa porzione del parco il progetto prevede l’installazione di una piccola tensostruttura per la realizzazione di un’aula all’aperto.

Già all’interno del programma di mandato è stata individuata come prioritaria la creazione della rete dei parchi urbani unitamente alla volontà di dire no al consumo di nuovo suolo e di attuare interventi per l’implementazione delle piste ciclabili.

L’ambito di rigenerazione “Ville Storiche e Parchi” vuole pertanto recuperare e valorizzare il patrimonio architettonico, ambientale, storico e culturale del territorio risalente all’epoca antecedente l’età industriale, quando il tessuto urbano era costituito dai due borghi marinari della penisola e di Riva Trigoso e dalle aree più interne suddivise in terreni appartenenti alle famiglie nobili. Per farlo, fra gli obiettivi si prevede la messa a sistema con la rete dei parchi urbani anche attraverso l’implementazione della rete ciclabile, l’utilizzo di nuove tecnologie per la valorizzazione dello stesso con la creazione di percorsi interattivi in collaborazione con il MuSel, andando a creare nuovi percorsi turistico/ esperienziali.