Attualità
conti

Il bilancio di previsione di Chiavari

Il comune di Chiavari pareggia il bilancio di previsione per il 2022, con entrate e spese per 58.794.173 €.

Il bilancio di previsione di Chiavari
Attualità Chiavari - Lavagna, 19 Dicembre 2021 ore 14:33

Il comune di Chiavari pareggia il bilancio di previsione per il 2022, con entrate e spese per 58.794.173 €.

Il bilancio di previsione di Chiavari 

“Nonostante le criticità riscontrare negli ultimi anni dovute all’emergenza sanitaria, Chiavari dimostra di essere un comune virtuoso con un bilancio sano, arrivando ad oggi ad approvare il bilancio di previsione entro il 31 dicembre, senza dover entrare in esercizio provvisorio e rispettando le scadenze – spiega l’assessore al bilancio, Alessandra Ferrara – Otteniamo il pareggio di bilancio, del valore di 58.794.173 €, con entrate significative. Per le entrate extratributarie, i proventi maggiori derivano dai parcheggi a pagamento per 2.449.715 €, dalle sanzioni del codice della strada, che ammontano a 1.800.000 €, da proventi del porto turistico per 2,1 milioni e da fitti attivi per 604.205 €. Le entrate tributarie mantengono i livelli degli anni precedenti grazie all’addizionale comunale IRPEF, di 1.234.140 € e all’IMU di 22.052.601 €; costante il risultato raggiunto dall’imposta di soggiorno per 140.000 € e dalla TARI che ammonta a 5.235.072 €. Abbiamo, inoltre, previsto investimenti, come da piano triennale delle opere pubbliche per il 2022-2024, pari a 22.910.000 € che riguarderanno una serie di importanti interventi: manutenzioni straordinarie di marciapiedi, strade, sottoservizi, del cimitero urbano, la realizzazione di campetti per lo sport all’aperto oltre alla creazione di un centro di aggregazione in piazza Del Buono, il restauro del Chiostro di San Francesco, la sistemazione idraulica del torrente Rupinaro e molte altre - prosegue l’assessore- Le spese correnti mantengono un andamento costante e ammontano a 39.545.345 €. Ricordo che negli anni precedenti il sindaco Marco Di Capua ha operato per ridurre i mutui passivi attraverso estinzioni anticipate. Da 4.425.773 € del 2018 si è passati a 1.402.000 € del 2021 e di conseguenza nei prossimi anni il rimborso prestiti inciderà sempre meno sul bilancio comunale”.

Conclude l’assessore: “Riteniamo di dover continuare a seguire il percorso impostato da Di Capua, dialogando con gli enti superiori, perseverando nel proporre i nostri progetti al fine di intercettare il maggior numero di finanziamenti esterni anche attraverso risorse economiche ad oggi previste dal PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) e destinate agli enti locali. Un lavoro di squadra che cambierà il volto della città di Chiavari”.