Attualità
La denuncia

"Il consumo di suolo continua, anche nel Levante: il punto Comune per Comune"

L'analisi ripresa dal Circolo Cantiere Verde Legambiente

"Il consumo di suolo continua, anche nel Levante: il punto Comune per Comune"
Attualità Chiavari - Lavagna, 27 Luglio 2022 ore 08:44

"A livello nazionale il consumo di suolo non solo non rallenta nel 2021, ma riprende decisamente a correre: questo è lo scenario sconfortante che è emerso, in estrema sintesi, dalla lettura del Rapporto sul Consumo di Suolo. Dinamiche Territoriali e Servizi Ecosistemici, edizione 2022 stilato a cura del Sistema Nazionale per la Protezione dell'Ambiente". A parlare è il Circolo Cantiere Verde Legambiente.

"Un'inarrestabile trasformazione del territorio"

"Si tratta, insomma, di una costante e crescente impermeabilizzazione e artificializzazione dei terreni, ovvero di una inarrestabile trasformazione del territorio nazionale che perde in media circa 19 ettari al giorno - evidenzia il Circolo - suolo consumato ad un ritmo insostenibile pensando agli obiettivi posti dall'Agenda 2030. Tale degrado del territorio è strettamente legato alla contestuale perdita dei preziosi servizi ecosistemici che un suolo sano è in grado di offrire: una degradazione degli ambienti naturali che va a limitare fortemente la capacità di combattere gli fenomeni incombenti di desertificazione, siccità e inondazione.

Alla luce del quadro nazionale abbiamo rivolto lo sguardo al contesto locale estrapolando dal rapporto nazionale i dati relativi ad alcuni comuni costieri e dell'immediato entroterra del comprensorio. Tra il 2020 e il 2021 il Tigullio ha perso complessivamente 1,6 ettari, ovvero ulteriori 16.000 metri quadrati: assistiamo ad un consumo continuo di suolo che equivale alla perdita di 44 metri quadrati al giorno in un territorio notoriamente fragile e che necessita di decise politiche di tutela, di salvaguardia e di valorizzazione delle istanze ambientali.

Il nostro pensiero non può non andare allo scempio che incombe sulla piana dell'Entella con una perdita enorme non solo di terreno fertile sempre più raro, ma anche di preziose attività agro-economiche messe alle strette, la scomparsa di un patrimonio storico-culturale, sociale e paesaggistico inestimabile".

Segue l'elenco dei Comuni costieri e dell'immediato entroterra del Tigullio.

Suolo consumato al 2021 (in % e in valori assoluti sulla superficie amministrativa):

Chiavari 29%, ovvero 355 ettari

Santa Margherita Ligure 19%, ovvero 191 ettari

Lavagna 18,9%, ovvero 263 ettari

Carasco 16,8%, ovvero 142 ettari

Cogorno 16,1%, ovvero 146 ettari

Sestri Levante 12,4%, ovvero 419 ettari

Zoagli 11,9 %, ovvero 93 ettari

Leivi 10,8%, ovvero 105 ettari

Rapallo 10,4%, ovvero 450 ettari

Casarza Ligure 6,4%, ovvero 179 ettari

Portofino 6,4%, ovvero 16 ettari

(Fonte: Sistema Nazionale per la Protezione dell'Ambiente, Ispra 2022)

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter