Attualità
recco

Il sistema "porta a porta" nelle zone collinari spinge la differenziata

Il sindaco Gandolfo: "Il calo del residuo secco nel mese di ottobre diminuisce il ricorso alla discarica, con un considerevole risparmio per tutti i cittadini"

Il sistema "porta a porta" nelle zone collinari spinge la differenziata
Attualità Golfo Paradiso, 15 Novembre 2021 ore 15:53


A Recco nel mese di ottobre il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti "porta a porta" sta facendo volare la differenziata. E' la quantità del residuo secco, in pratica i rifiuti indifferenziati conferiti dai cittadini, l'indicatore che conferma il dato positivo di ottobre 2021 con 117,28 tonnellate raccolte su tutto il territorio cittadino con un calo evidente rispetto alle 140 tonnellate  raccolte nello stesso mese del 2020. Numeri ancora più significativi in quanto rapportati a un periodo del 2020 pieno di restrizioni dovute al covid, con la conseguente contrazione dei consumi e una relativa riduzione dei rifiuti da gestire.
Il nuovo sistema di raccolta "porta a porta", che interessa i circa 2.000 abitanti delle frazioni era stato avviato lo scorso 23 agosto nella zona est di Recco ed esteso successivamente alla zona ovest.
"Si tratta di numeri molto incoraggianti - commentano il dato il sindaco Carlo Gandolfo e l'assessore all'ambiente Edvige Fanin - che dimostrano la sensibilità civica e ambientale dei nostri concittadini e che ci consentono di fare un ulteriore passo avanti verso l'obiettivo di ridurre su tutto il territorio cittadino la produzione di rifiuti indifferenziati da smaltire nelle discariche, con la relativa diminuzione delle tariffe in bolletta. E' necessario modificare le nostra abitudini per avere la città più pulita e un risparmio energetico dovuto al riciclo dei materiali differenziati".
La finalità del progetto "porta a porta", messo a punto dall'ufficio comunale Ambiente, in collaborazione con Amiu, mira a migliorare la raccolta differenziata per recuperare quantità sempre maggiori di materiali riciclabili (organico, plastica, vetro, carta), che restano risorse preziose per l’ambiente. E’ importante ricordare che nel contenitore dei rifiuti indifferenziati va conferito solo ciò che rimane, dopo aver separato bene tutti i rifiuti differenziabili. Intanto per le utenze non domestiche reccheline si sta predisponendo un servizio ad hoc per il ritiro dei rifiuti.