Attualità
L'incontro

Lavagna, ieri l'incontro con Pino Petruzzelli per la Piana dell'Entella

Questione diga Perfigli al centro del dibattito

Lavagna, ieri l'incontro con Pino Petruzzelli per la Piana dell'Entella
Attualità Chiavari - Lavagna, 15 Dicembre 2022 ore 09:26

Si è tenuto nella giornata di ieri, mercoledì 14 dicembre 2022 alle ore 13 in Piazza della Libertà,  l'incontro dal titolo "Proteggiamo vita e natura" promosso da diverse realtà associative: Legambiente, Associazione 100% Lavagna, Forze Amiche del fiume Entella, Assemblea Popolare del Tigullio, Medici per l’ambiente, Italia Nostra.

Ospite Pino Petruzzelli, autore dello spettacolo teatrale “La Via degli Alberi”, per un momento di dialogo, riflessione e confronto sulla questione Fiume Entella.

L'incontro

"Ha davvero senso preoccuparsi così tanto per la crisi ambientale e climatica mondiale e allo stesso tempo tollerare speculazioni economiche e veri e propri disastri ecologici nel nostro territorio?" la domanda al centro del dibattito di ieri.

Con l'obiettivo di costruire un dialogo e un confronto per elaborare proposte di azioni comuni alternative a quelle di Città Metropolitana e Regione Liguria sul futuro della Piana dell’Entella.

La questione principale su cui si è discusso è la diga Perfigli, progetto che prevede la costruzione di un muraglione in cemento per la messa in sicurezza del tratto finale del fiume Entella la cui realizzazione andrà ad incidere sulla flora e fauna della piana dell'area.

Pino Petruzzelli, drammaturgo, regista e attore del Teatro Nazionale di Genova e del Centro Teatro Ipotesi, autore de “La via degli alberi” ha condiviso alcune delle sue riflessioni sull’ambiente, partendo dalla constatazione che la nostra cultura europea è capace di produrre grandi democrazie, ma anche grandi dittature.

La proposta avanzata da Medici per l’ambiente è quella di creare momenti di incontro settimanali in cui porre le basi per una soluzione comune dei problemi collettivi del territorio, anche attraverso la cultura e il teatro per conoscere e sensibilizzare la popolazione.

L’incontro si è concluso con una passeggiata lungo il fiume per osservare e toccare con mano gli esiti dei lavori di costruzione della diga.

 
Seguici sui nostri canali