Attualità
IL RICONOSCIMENTO

Mieli dei Parchi della Liguria, ecco a chi sono state assegnate le tre api d'oro

La premiazione domenica 3 aprile

Mieli dei Parchi della Liguria, ecco  a chi sono state assegnate le tre api d'oro
Attualità Valli ed entroterra, 04 Aprile 2022 ore 10:46

Si è conclusa l'edizione 2021 del concorso Mieli dei Parchi della Liguria.

Le api d'oro

Tra i momenti più significativi, la premiazione dei mieli e degli apicoltori partecipanti:

23 mieli hanno ricevuto il riconoscimento di 1 ape d’oro;

36 mieli di 2 api d’oro.

Le 3 api d’oro sono state assegnate a:

  • al miele di millefiori di Giuseppe del Turco prodotto nel Parco dell’Antola;
  • al miele di erica di Nicola Spinetto prodotto nel Parco dell’Aveto;
  • al miele di acacia di Simona Musella de “Il nettare del Golfo” prodotto nel Parco di Montemarcello Magra Vara;
  • al miele di edera dell’apicoltura “Ribaditi” di Monica Coselli prodotto nel Parco di Montemarcello Magra Vara.

Capofila il Parco Naturale Regionale di Piana Crixia

Il concorso per la prima volta, ha visto capofila il Parco Naturale Regionale di Piana Crixia, area protetta nota per il gigantesco fungo roccioso, le suggestive Langhe modellate da morbidi calanchi e gli alberi secolari circondati dalle spettacolari fioriture di orchidee spontanee.

Nuovamente in presenza, presso i locali della Pro Loco del Comune di Piana Crixia, con il supporto tecnico della struttura regionale di missione, si è svolto nella mattina di domenica 3 aprile, il convegno di premiazione dei Mieli prodotti sul territorio delle aree protette regionali Liguri.

Moderatore del concorso, anche quest’anno, è stato il coordinatore di Federparchi Liguria, Roberto Costa. Hanno aperto i lavori il vice presidente e assessore regionale all'Agricoltura e ai Parchi, Alessandro Piana e il sindaco del Comune di Piana Crixia, Massimo Tappa. Sono intervenuti il responsabile tecnico del concorso, Angelo Consiglieri e Mauro Mariotti, professore ordinario di Botanica applicata del Dipartimento di Scienze della Terra, dell'Ambiente e della Vita dell'Università di Genova.

Affrontati diversi temi, in particolare l'evoluzione qualitativa e quantitativa delle tipologie di mieli presentati al concorso dal 2007 ad oggi, e le caratteristiche dei Parchi Liguri. Hanno, infine, condotto la tavola rotonda la presidente dell'associazione Alpamiele, Laura Capini, e il presidente di Api Liguria, Alberto Tognoni, proponendo una riflessione sulle criticità e le prospettive dell'apicoltura in Liguria.

È stata, infine, colta l'occasione per consegnare, sebbene a distanza, un sentito riconoscimento a Carlo Gaggero, fondatore del Concorso, per il suo prezioso contributo.

"Desidero ringraziare doppiamente per l’impegno gli organizzatori e tutti i partecipanti del Concorso Mieli dei Parchi della Liguria –commenta il vice presidente della Regione Liguria, Alessandro Piana - viste le svariate criticità che gli apicoltori hanno dovuto affrontare quest’anno. Il miele ligure è una vera e propria eccellenza che rispecchia le peculiarità delle aree territoriali in cui è prodotto e di cui restituisce le specificità. Eventi come questo, insieme alle diverse azioni approntate durante l’anno dalla Regione Liguria, mettono sotto i riflettori del largo pubblico prodotti dall’indiscusso valore qualitativo, quali sinceri ambasciatori del gusto, ricordando al contempo l’apporto imprescindibile delle api per il mantenimento della biodiversità, così spiccata nel nostro territorio e altrettanto preziosa”.

A breve, sarà dato il via all’edizione 2022 che, come annuncia Roberto Costa, vedrà capofila il Parco Regionale dell’Antola. Appuntamento, dunque, tra un anno, a Torriglia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter