Attualità
la lista

Prudenza sui sentieri, i consigli del Soccorso Alpino

Dopo gli interventi di Pasqua e Pasquetta

Prudenza sui sentieri, i consigli del Soccorso Alpino
Attualità Chiavari - Lavagna, 19 Aprile 2022 ore 08:50
Qualcuno è caduto in bicicletta, altri mentre stavano camminando. C’è stato anche un intervento per due rocciatori che si erano infortunati e sono rimasti bloccati. Altri hanno avuto malori mentre stavano camminando: ad alcuni è andata bene (ad esempio il turista tedesco sabato tra Vernazza e Monterosso che ha rifiutato anche il ricovero), ad altri è andata davvero molto peggio, come l’escursionista deceduto ieri nella zona di Rezzo, nell’Imperiese.
Di certo i soccorsi nel weekend pasquale sono stati troppi: tutte le province della Liguria sono state, più o meno, interessate. Non che il soccorso alpino e speleologico Liguria pensasse di trascorrere un lungo fine settimana tranquillo. Ma la realtà è stata molto più impegnativa rispetto alle previsioni. A contribuire all’alto numero di interventi è stata anche l’elevata presenza di tantissime persone sui sentieri. Ma questo dato da solo non giustifica un weekend pasquale all’insegna delle tante (troppe) chiamate di soccorso.
«A scanso di equivoci dico che le persone fanno bene a muoversi, camminare e fare attività all’aria aperta soprattutto dopo che gli ultimi due anni sono stati di restrizioni – dice il presidente del soccorso alpino Liguria Fabrizio Masella -. Ma mi viene da pensare che alcuni si siano fatti prendere dalla troppa voglia di fare cose magari anche troppo impegnative».
Una grande regola che il soccorso alpino predica da sempre, infatti, è quella di misurare sempre l’attività che ci si appresta a fare con la propria preparazione:«È una pratica di buon senso che si dovrebbe sempre tenere presente, anche per una banale escursione – continua Masella -. La sensazione che abbiamo avuto, invece, nel fine settimana è che tanti abbiamo fatto cose magari non alla loro portata. Nella maggior parte dei casi ti può anche andare bene, ma se sei sfortunato ti puoi mettere nei guai».
Il weekend di superlavoro appena trascorso vale come monito per i prossimi in arrivo:«Divertiamoci, ma facciamolo con prudenza – chiude Masella -. Basta poco per finire nei guai, ma basta anche un pizzico di attenzione per poter trascorrere in assoluta serenità weekend felici e sicuri nella nostra regione».
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter