Iniziative

Rapallo e la devozione Mariana

Un viaggio dalle Edicole Mariane di Rapallo al Santuario di Montallegro

Rapallo e la devozione Mariana
Attualità Rapallo - Santa Margherita, 17 Giugno 2021 ore 15:18

Questa mattina presso il Salone Consiliare del Comune di Rapallo il Lions Club Rapallo Host presieduto dal Dott. Nicola Costa, ha presentato un "service" particolarmente significativo dal punto di vista storico, turistico e culturale alla presenza del sindaco Carlo Bagnasco, del presidente del consiglio Mentore Campodonico, dell’assessore al turismo Elisabetta Lai Don Stefano Curotto, di don Paolo Zanandreis, dell'autore Antonio Gori, della famiglia Ricci e alcuni esponenti del club.

L'iniziativa sulla catalogazione delle immagini a carattere Mariano

L’iniziativa è stata sviluppata, grazie al sostegno del Comune di Rapallo, per realizzare una catalogazione delle immagini sacre a carattere Mariano visibili sul territorio e nelle frazioni di Rapallo.
La pubblicazione è realizzata partendo da uno studio del compianto Cap. Umberto Ricci. Sono state ampliate le opere presenti nel volume di Ricci, organizzandole in sette itinerari turistico-culturali che dal centro della Città, passando per le frazioni, arrivano alla massima espressione Mariana, per la Città di Rapallo: il Santuario di Montallegro.
Si è così arrivati ad una pubblicazione dal titolo "Rapallo e la devozione Mariana", a cura di Antonio Gori che contiene circa 220 immagini di edicole e curiosità storiche.

Lo scopo del progetto

Lo scopo principale di questo progetto, convintamente portato avanti dall'attuale Presidente dei Lions Club Rapallo Host Nicola Costa e dall’amministrazione comunale, è creare una memoria storica che impedisca, la perdita, nel corso del tempo di queste opere particolarmente significative dal punto di vista storico ed artistico, attraverso gli itinerari che possano spingere rapallesi ed ospiti a guardare la Città in un modo diverso, cioè con lo sguardo rivolto verso l'alto per scoprire quanto ci proviene dal passato.
Nel contempo i Lions oltre a contribuire fattivamente alla conoscenza delle edicole Mariane, si stanno impegnando al restauro di quella in Piazza Venezia.

Le parole del sindaco

Il sindaco Carlo Bagnasco dichiara:

“Un lavoro enorme dal punto di vista turistico e culturale, un manuale curato, fatto con grande competenza che deve avere la massima diffusione anche tra i concittadini, oltre che tra i turisti, che sicuramente apprezzeranno i percorsi storici realizzati attraverso le immagini Mariane e le curiosità contenute nel volume curato da Gori. Voglio ringraziare i Lions sempre vicini alla Città in maniera costruttiva e ricordare il primo ideatore di questa raccolta di immagini mariane il Capitano Umberto Ricci, alla presenza della sua amata famiglia che ne raccoglie l’eredità culturale.”

Il presidente del consiglio Mentore Campodonico aggiunge:

“Un particolare ringraziamento al Lions Club Rapallo Host che ha una lunga storia di oltre sessanta anni contraddistinti da una stretta, proficua e feconda collaborazione con il comune di Rapallo con numerosi “service” e tante iniziative culturali e sociali di rilievo.
Un ricordo particolare al capitano Umberto Ricci che è stato l’ideatore di questa pubblicazione, e un sentito ringraziamento ad Antonio Gori e Massimo Busco che la hanno così bene attuata con un testo che testimonia come il legame tra la Città di Rapallo e la Vergine di Montallegro si sia tramandato nei secoli e continui ad essere forte e vivo."

 

3 foto Sfoglia la gallery

In conclusione dichiara l’assessore al turismo Elisabetta Lai:

Questa pubblicazione redatta da Antonio Gori ci trasporta in un viaggio tra le immagini Mariane di Rapallo iniziando a tracciare il percorso della Rapallo dello Spirito.
Da sempre la Città rappresenta una nota meta turistica legata alla fede conosciuta soprattutto per le Feste di Luglio e per il Santuario di Nostra Signora di Montallegro; il percorso che stiamo cercando di intraprendere grazie anche alla collaborazione dei Lions è quello di ampliare le conoscenze sui tesori culturali di Rapallo come le oltre 200 edicole presenti sul territorio.”