Attualità
il caso

Riapertura Teatro Cantero, Orecchia e Giardini sollecitano risposte

"Pochi fatti e ancora una volta scarsissima trasparenza"

Riapertura Teatro Cantero, Orecchia e Giardini sollecitano risposte
Attualità Chiavari - Lavagna, 08 Agosto 2022 ore 12:01

Riapertura Teatro Cantero di Chiavari, dopo gli annunci e le promesse, ora i consiglieri comunali Nicola Orecchia e Giovanni Giardini sollecitano risposte. Ecco cosa hanno scritto e le loro domande.

La lettera

"Nella recente campagna elettorale il sindaco Federico Messuti si è impegnato a riaprire il Teatro Cantero chiuso dal 31 dicembre 2017, cioè pochi mesi dopo l'insediamento dell'amministrazione Di Capua.
Da allora abbiamo assistito a tante parole, pochi fatti e ancora una volta scarsissima trasparenza. Il primo atto ufficiale assunto dall’amministrazione comunale di Chiavari risale all'11 dicembre 2019 quando il consiglio comunale approvò all'unanimità un ordine del giorno col quale impegnava la giunta a contattare il Ministro alla Cultura, l'allora sottosegretario chiavarese Traversi e i senatori e deputati regionali affinché affrontassero con il territorio il caso del Teatro Cantero.

Nel gennaio del 2020 l'allora sindaco Marco Di Capua annunciava a mezzo stampa l'intenzione di acquistare il Cantero. Un investimento nel nome della Cultura: un "piano B" rispetto ai progetti di rilancio di cui più volte aveva parlato Pier Enrico Dall'Orso, direttore e tra i proprietari del teatro.
Sempre il Sindaco Di Capua parlò di chiedere all'Agenzia delle Entrate una perizia sull'immobile per stabilirne il valore commerciale. Stima che avrebbe rappresentato la cifra massima che il Comune era disposto a sborsare per annettere il Cantero al patrimonio municipale. Sembrerebbe che tutto rimase fermo per via dello scoppio della pandemia ed anzi, sempre il sindaco Di Capua dichiarava pubblicamente "Devo rinviare il tema del Teatro al 2021”.
A questo punto la vicenda assunse sempre più connotati poco chiari.

Infatti, il 4 marzo del 2021 il Comune dava incarico al geom. Mauro Miaschi (non all'Ufficio delle Entrate) di redigere una valutazione immobiliare dell'edificio di Piazza Matteotti.

Il professionista, che riceverà un compenso di 6.276.90 euro, aveva tempo fino al 31 dicembre 2021 per elaborare la valutazione immobiliare e tecnico estimativa.

Il 10 dicembre 2021 il professionista incaricato presentava all'amministrazione xomunale le sue valutazioni del più probabile valore dell'immobile in questione: 2.000.000 di euro!
Ora ci sembra che prima di continuare a dichiarare alla stampa e a noi cittadini il solito "refrain": "Pensiamo all'acquisizione pubblica dell'immobile attraverso una fondazione partecipata dei Comuni del Tigullio sul modello di Capitale It. della Cultura", sia necessario fare chiarezza su alcuni punti.

1) La proprietà è veramente disponibile a vendere l'immobile?
2) La richiesta che pare sia stata avanzata dalla proprietà per l'eventuale vendita del Teatro di circa 3.500.000 di euro, è mai stata ufficializzata per iscritto o invece è semplicemente una notizia verbale riportata dalla stampa locale?
3) Che contatti ci sono stati con gli Enti superiori? Ci furono con chi? Con quali risposte? Tutti siamo favorevoli a riaprire il Teatro Cantero, ma a che condizioni e soprattutto con quali responsabilità? Per favore, ancora una volta chiediamo all'attuale Maggioranza: chiarezza, trasparenza e coinvolgimento. È per questo che presenteremo una mozione nel merito".

Avv. Nicola Orecchia, Consigliere Comunale di Chiavari (Chiavari con Te!)
Arch. Giovanni Giardini, Consigliere Comunale di Chiavari (Cambia con me)

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter