Attualità
Il piano

San Prospero di Camogli, passo avanti per il progetto esecutivo di ripristino dell’aspetto originale del piazzale antistante al monastero

Il valore dell'intervento è di oltre 40mila euro

San Prospero di Camogli, passo avanti per il progetto esecutivo di ripristino dell’aspetto originale del piazzale antistante al monastero
Attualità Golfo Paradiso, 24 Dicembre 2022 ore 13:55

È stato approvato il progetto esecutivo dei lavori per il rifacimento della pavimentazione del piazzale antistante il monastero di San Prospero, redatto dai professionisti incaricati architetti Valentina Forno e Alessandra Tuo dello Studio In3: a comunicarlo è l’amministrazione comunale di Camogli.

La zona

L’area di intervento riveste un notevole valore dal punto di vista storico, sacrale e paesaggistico e ricade pertanto nel vincolo D.M. 11 giugno 1954 - Dichiarazione di notevole interesse pubblico del promontorio di Portofino - e ha ottenuto l’approvazione della Soprintendenza.

La piazza è attualmente pavimentata con un acciottolato senza disegno composto da pietrame di pezzature varie. Il selciato appare avvallato in alcuni punti e interrotto in altri da “pezze” in cemento realizzate durante gli anni; della “crêuza” in mattoni che un tempo proseguiva nella via Romana, oggi rimane un tratto di lungo circa venti metri che si interrompe nel nulla poiché il sentiero pedonale nel corso del tempo si è trasformato in strada veicolare.

Il progetto

Il progetto, in accordo con la valenza storica e ambientale che la piazza possiede, prevede di ripristinare l’aspetto originale, ripulendo le parti esistenti e ricostruendo quelle mancanti sia del selciato con pietre della stessa tipologia delle esistenti, sia della mattonata.

L'obiettivo è quello di soddisfare le richieste dei monaci dell'abbazia che desiderano restituire al sagrato della chiesa la sua funzione di “accoglienza”, e attuare le operazioni di recupero e rinnovamento necessarie a valorizzare il contesto paesaggistico in cui il piazzale si trova.

Il valore dell’intervento è di oltre 40mila euro.

Seguici sui nostri canali