Ambiente

Sestri Levante partecipa al bando Urbact sulla sostenibilità ambientale

Tra i sette Comuni vincitori a livello nazionale. L'obiettivo è l'unione delle politiche culturali alla sostenibilità ambientale e alle politiche per il contrasto al cambiamento climatico

Sestri Levante partecipa al bando Urbact sulla sostenibilità ambientale
Attualità Sestri - Val Petronio, 19 Giugno 2021 ore 09:59

Sestri Levante, Cuneo, Rovereto, Ferrara, Siena, Avellino e Corigliano-Rossano sono i sette Comuni vincitori del bando National Practice Transfer Initiative promosso da Anci all’interno del programma Urbact per l’Italia.

Tra i sette Comuni vincitori a livello nazionale

Il Comune di Sestri Levante, dopo aver creato un team di lavoro che ha unito professionalità legate al settore ambientale, alla gestione degli eventi e alla comunicazione, ha presentato la propria candidatura illustrando il percorso che l’Amministrazione ha impostato in tema di sostenibilità ambientale, i risultati ottenuti, gli obiettivi futuri e il panorama culturale cittadino sia dal punto di vista delle associazioni presenti che delle manifestazioni e rassegne che lo caratterizzano. Queste le parole di Anci: “La qualità elevata delle candidature ha rappresentato un elemento significativo per la selezione che ha premiato un gruppo di Comuni di diverse tipologie e dimensioni, dal Nord al Sud del paese, capace di esprimere la diversità dei contesti delle sfide urbane del nostro paese”.

Il metodo Urbact: unione delle politiche culturali alla sostenibilità ambientale e alle politiche per il contrasto al cambiamento climatico

Il bando è stato lanciato per selezionare un gruppo di Comuni che sperimenteranno per la prima volta il metodo Urbact, realizzato da Mantova con il progetto C-Change. L’obiettivo è l’unione delle politiche culturali alla sostenibilità ambientale e alle politiche per il contrasto al cambiamento climatico. Basata sull’esperienza di Manchester, che per prima in Europa ha mobilitato i settori dell’arte e della cultura per fare educazione diffusa alla sostenibilità, la buona pratica sviluppata da Mantova ha favorito la partecipazione di tutti gli attori del mondo culturale e delle arti per rendere festival ed eventi più sostenibili, rendendoli al contempo veicolo di promozione delle tematiche ambientali e fattore di crescita per l’intera comunità locale. Mantova ora trasferirà le conoscenze che ha acquisito ai Comuni vincitori del bando che si sono distinti per le proprie attività nel campo della sostenibilità e che hanno, al contempo, un panorama di iniziative culturali di ampio respiro e interesse.

Assessore Bixio: “Crediamo fondamentale partecipare ad iniziative di respiro nazionale come questa per continuare a crescere confrontandoci e migliorando sempre più”

L’attività del progetto, della durata di un anno e mezzo, vedrà il coinvolgimento del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, oltre che dell’Anci in qualità di capofila. I Comuni metteranno a punto strumenti e interventi concreti per realizzare eventi sempre più sostenibili che verranno trasferiti ad associazioni e soggetti organizzatori di eventi. Dichiara l’Assessore alle Politiche culturali, Maria Elisa Bixio: “Cultura, sostenibilità ambientale, politiche per il contrasto al cambiamento climatico rappresentano azioni importanti che la nostra Amministrazione ha fatto sue e portato avanti con la consapevolezza di costruire percorsi virtuosi conuno sguardo al nostro futuro. Crediamo fondamentale partecipare ad iniziative di respiro nazionale come questa per continuare a crescere confrontandoci e migliorando sempre più”.