Attualità
Enti Locali

Sicurezza idrogeologica, dal Governo 3 milioni di fondi progettazione ai Comuni liguri

Tra i 27 beneficiari anche comuni del Levante. Muzio (Fi-Lp): "Risorse importanti per la mitigazione del rischio nei nostri territori"

Sicurezza idrogeologica, dal Governo 3 milioni di fondi progettazione ai Comuni liguri
Attualità Golfo Paradiso, 06 Maggio 2021 ore 15:15

I comuni liguri beneficiari del contributo sono 27: quasi tutti, hanno meno di 5mila abitanti. Complessivamente, sono stati stanziati 2.854.740,58 euro per un totale di 43 progetti. Ciascun ente beneficiario del contributo è tenuto ad affidare la progettazione entro il 3 agosto 2021.

Fondi per progettazioni di interventi di sicurezza idrogeologica

Quasi 3 milioni di euro sono stati assegnati ai Comuni liguri per 43 progettazioni, su un totale nazionale di 128 milioni di euro e 1.118 domande finanziate sulle 11.225 dichiarate ammissibili dal Ministero. L’attribuzione è stata effettuata partendo dagli Enti locali che presentano la maggiore incidenza del fondo di cassa al 31 dicembre dell’esercizio precedente rispetto al risultato di amministrazione risultante dal rendiconto della gestione del medesimo esercizio.

I comuni del Levante benificiari

Questi i Comuni liguri beneficiari: nella Città Metropolitana di Genova troviamo Camogli, Carasco, Coreglia Ligure, Rossiglione, San Colombano Certenoli, Santa Margherita Ligure, Vobbia, per un totale di 466.298 euro; in Provincia di Imperia i Comuni di Armo, Aquila d’Arroscia, Aurigo, Bordighera, Costarainera, Mendatica, Rezzo, Vallecrosia, per un totale di 1.313.832 euro; in Provincia della Spezia il Comune di Sesta Godano con 76.200 euro; in Provincia di Savona i Comuni di Calice Ligure, Casanova Lerrone, Castelvecchio di Rocca Barbena, Garlenda, Onzo, Roccavignale, Stellanello, Testico, Varazze, Vendone, per un totale di 998.409 euro.

Muzio (Fi-Lp): "Risorse importanti per la mitigazione del rischio nei nostri territori"

“Si tratta di risorse importanti ai fini della messa in sicurezza e della mitigazione del rischio idrogeologico, che si vanno ad aggiungere a quelle stanziate in questi anni con grande impegno dalla Regione”, dichiara il consigliere regionale Claudio Muzio, capogruppo di Forza Italia – Liguria Popolare. “Questi fondi per la progettazione – prosegue - premiano il lavoro svolto dai Comuni, che sono ogni giorno in prima linea nell’affrontare le difficoltà legate alla fragilità del nostro territorio. Auspico che da parte del Governo vi possa essere quanto prima un ulteriore stanziamento per soddisfare le tante richieste non finanziate per quest’anno ma dichiarate ammissibili e inserite nella graduatoria del Ministero, che comprendono anche, come previsto dalla legge 160/2019, la progettazione per interventi di efficientamento energetico delle scuole, degli edifici pubblici e del patrimonio, nonché di messa in sicurezza delle strade”, conclude il capogruppo di Forza Italia – Liguria Popolare.

Il commento di Anci Liguria

“Si tratta di contributi per accrescere la capacità progettuale dei piccoli comuni, i quali, un po’ per carenza di personale, un po’ per l’invecchiamento dello stesso, un po’ per la debole abitudine a organizzarsi in maniera smart, spesso non riescono a cogliere grandi opportunità – commenta il direttore generale di Anci Liguria Pierluigi Vinai – Grazie a una nuova piattaforma informatica che stiamo mettendo in campo come Associazione, arriveremo a prestare assistenza in questo senso a tutti i 234 comuni, alle province e alla città metropolitana, affinché recuperino la capacità progettuale, perché saper progettare, vuol dire anche saper comunicare, rendicontare ed essere più vicini alle esigenze dei cittadini”.