Attualità
liguria

Superbonus, eppur si muove. I numeri (bassi) del Levante

L’Enea e il Ministero della transizione ecologica hanno appena diffuso i dati relativi all’utilizzo del super-ecobonus 110% aggiornati al 30 settembre 2021

Superbonus, eppur si muove. I numeri (bassi) del Levante
Attualità Valli ed entroterra, 09 Ottobre 2021 ore 11:48

L’Enea e il Ministero della transizione ecologica hanno appena diffuso i dati relativi all’utilizzo del super-ecobonus 110% aggiornati al 30 settembre 2021.  Nel report sono disponibili, raccolti in 22 tabelle, sia i dati nazionali sia quelli relativi a ciascuna Regione. In Liguria il numero di asseverazioni 445 (46.185 in Italia), l’importo degli investimenti ammessi a detrazione è di circa 68 milioni (poco meno di 7 miliardi e mezzo in Italia) e la percentuale di investimenti ammessi a detrazione è del 62,6% (68,2% in Italia). Nel Levante le stime dei numeri fanno riferimento a circa 50 asseverazioni, l’importo è di circa 5,3 milioni, con percentuale di investimenti ammessi del 63%. I nuovi dati forniti dall’Enea e dal Ministero della transizione ecologica indicano che la detrazione del 110 per cento per gli interventi di efficientamento energetico degli edifici (cosiddetto super-ecobonus) inizia ad essere utilizzata, anche se i condominii interessati non arrivano a 5.000 in tutta Italia. L’auspicio è che anche i lavori di miglioramento sismico (cosiddetto super-sismabonus) riescano – a più di un anno dal varo dell’incentivo del 110 per cento – a decollare. In un Paese con le caratteristiche dell’Italia, infatti, gli interventi finalizzati alla sicurezza degli immobili hanno perlomeno pari importanza rispetto a quelli di tipo energetico, e in molte zone certamente superiore. In vista della legge di bilancio, richiamiamo l’attenzione sulla necessità di rinnovare e ordinare tutto il sistema degli incentivi per gli interventi sugli immobili, per ciascuno confermando la possibilità di avvalersi della cessione del credito e dello sconto in fattura. Le altre detrazioni (come, ad esempio, quella per le facciate) non sono infatti meno importanti del superbonus, specie considerando tutti quegli immobili e quei soggetti che non possono accedere al 110 per cento. «Il SuperBonus e anche gli altri bonus sono un elemento su cui si fonderanno molte delle azioni di tante assemblee condominiale e l’interesse di tanti proprietari – dice Vincenzo Nasini, presidente di Ape Confedilizia Genova e vicepresidente nazionale di Confedilizia – per questo abbiamo aperto lo Sportello SuperBonus. Sull’applicazione del SuperBonus ci sono molte incognite e i rischi di sbagliare sono alti. Con un supporto legale e amministrativo la nostra missione principale dei prossimi tempi sarà quello di creare questo front office dedicato».

3 foto Sfoglia la gallery