Attualità
il commento

Tavolo di confronto tra sindaci e Asl4

Il finanziamento per soddisfare i bisogni della popolazione

Tavolo di confronto tra sindaci e Asl4
Attualità Valli ed entroterra, 26 Luglio 2022 ore 15:23

Prosegue il tavolo di confronto tra la direzione strategica della Asl4 e i sindaci della Ats 54 della Val Fontanabuona.

Nell’incontro svolto il 25 luglio 2022 presso il Comune di Cicagna, il direttore generale della Asl 4, Paolo Petralia, ha presentato l’assetto sociosanitario generale del territorio, gli investimenti stanziati e il quadro delle attività in essere e di prossimo avvio.

In particolare, sono stati illustrati i finanziamenti, pari a 580 mila euro, assegnati da Asl 4 e da Regione Liguria per gli interventi strutturali, impiantistici, ambulatoriali, ecc… dell’ospedaletto di Cicagna, nonché la partecipazione al bando Pnrr nazionale per circa 300 mila euro di attrezzature biomedicali e per circa 220 mila euro per un camper-ambulatorio da avviare con gli infermieri di famiglia e comunità, in continuità con i punti salute che saranno individuati e attivati insieme alle amministrazioni comunali.

«Il finanziamento assegnato da Asl 4 e Regione Liguria per migliorare l’assetto sociosanitario generale del territorio è un primo passo – spiega il presidente della Regione e assessore alla Sanità, Giovanni Toti – per soddisfare i bisogni della popolazione e perseguire così le linee dettate dal Pnrr. Sono mesi di programmazione e investimenti importanti anche in Asl 4, destinati proprio all’acquisto di nuovi macchinari, all’ammodernamento delle strutture, agli interventi di adeguamento antisismico, alla digitalizzazione del Dea dell’ospedale di Lavagna e alla realizzazione della rete territoriale delle Case di comunità, degli ospedali di comunità e delle Centrali operative territoriali, con quel progetto di riqualificazione della sanità territoriale che comprende l’ospedaletto di Cicagna e che garantirà una risposta molto più efficace ed efficiente ai bisogni di salute dei cittadini, specie nel nostro entroterra. In questo quadro si inserisce la partecipazione al bando del Pnrr nazionale per nuove attrezzature biomedicali e per un camper-ambulatorio con gli infermieri di famiglia e comunità: un progetto importante, soprattutto dopo la positiva esperienza del Viaggio di Gulliver, che si è rivelato un presidio fondamentale anche per le vaccinazioni contro il Covid-19 ».

Quindi sono stati descritti i servizi e le attività offerte all’interno dell’ospedaletto, coerentemente con il piano generale e con le esigenze di assicurare una risposta in loco appropriata ai bisogni della popolazione.

Nel dettaglio, sono stati confermati e potenziati progressivamente i servizi di:

  • Area Infermieristica: prelievi, assistenza, consegna referti;
  • Area dei servizi: consultorio, medicina legale, medicina sportiva, vaccinazioni, radiodiagnostica di base;
  • Specialistica di area medica: cardiologia e vascolare, con elettrocardiografia;
  • Specialistica chirurgica “testa -collo” con oculistica e otorinolaringoiatria.

Altre attività, come l’odontoiatria, riprenderanno non appena terminati gli interventi edili e infrastrutturali relativi.

Infine, con la direttrice sociosanitaria, Maria Elena Secchi, e i responsabili delle pubbliche assistenze locali sono stati affrontati i temi legati al funzionamento della guardia medica territoriale - raccomandando di contattarla sempre telefonicamente, poiché, indipendentemente dalla presenza fisica nella sede, la stessa assicura sempre e comunque la risposta al cittadino - ,  e alle cure primarie, evidenziando come il lavoro insieme ai medici di medicina generale, anche presso l’ospedaletto di Cicagna, potrà garantire sempre di più e meglio la tutela in particolare dei pazienti cronici e fragili.

Dopo l’intervento di condivisione e apprezzamento dei sindaci di Favale, Lorsica, Orero, Neirone, San Colombano e dei vicesindaci di Tribogna, Moconesi e Coreglia, il sindaco di Cicagna e presidente della Ats, Marco Limoncini, ha concluso l’incontro ringraziando a nome di tutti la Asl4 per la disponibilità e la concretezza delle risposte date, aggiornandosi in autunno per elaborare congiuntamente una mappa territoriale aggiornata di bisogni/risposte di salute.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter