Attualità
santa margherita

Una borsa di studio per ricordare Alessio

Il bando è aperto fino al 25 ottobre

Una borsa di studio per ricordare Alessio
Attualità Rapallo - Santa Margherita, 19 Ottobre 2021 ore 11:26

L’obiettivo è valorizzare i meriti dei giovani, promuovere un’iniziativa rivolta agli studenti sammargheritesi che si siano diplomati con il massimo dei voti al termine dell’anno scolastico 2020-2021 e che si siano distinti anche per attività extrascolastiche.

Una borsa di studio per ricordare Alessio

Questa iniziativa, voluta dal Comune di Santa Margherita Ligure, è nata in memoria di Alessio Corradini, giovane sammargheritese prematuramente scomparso lo scorso 26 maggio. La sua famiglia ha deciso di assegnare, nel suo ricordo, un buono acquisto per libri e testi universitari o materiale informatico.
La partecipazione al bando è gratuita e aperta a tutti gli studenti residenti nel Comune di Santa Margherita Ligure che abbiano conseguito il diploma di scuola media superiore nell’anno scolastico 2020/2021 con una valutazione di 100/100 (ed eventuale lode). La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere presentata entro e non oltre il 25 ottobre 2021, esclusivamente accedendo al sito del Comune di Santa Margherita Ligure, compilando l’apposito modulo con i propri dati e inviandolo, insieme al documento di identità, a comunicazione@comunesml.it.
Sono previsti anche riconoscimenti, da parte del Comune di Santa Margherita Ligure, a tutti i partecipanti dotati dei requisiti richiesti per essersi distinti nello studio, nella cultura, nello sport e nel sociale. La premiazione è prevista a Villa Durazzo, nel mese di novembre, in occasione dell’ormai consueto incontro di premiazione degli studenti meritevoli delle scuole secondarie di primo grado cittadine.
Dichiarano l’Assessore alla Scuola Beatrice Tassara e la Consigliera Arianna Sturlese: «Questo premio nasce per il desiderio di Rossella, Mauro e Ilaria di ricordare Alessio e il suo impegno negli studi. Alessio è stato un ragazzo speciale, uno studente impegnato. È per ricordare la sua forza di volontà, che non lo ha abbandonato neanche nei mesi della malattia, che come Amministrazione abbiamo accompagnato la famiglia in questo progetto».
Tutte le domande pervenute saranno esaminate da un’apposita commissione, composta dai genitori di Alessio, da un rappresentante dell’Amministrazione comunale e da un docente scolastico.