Attualità
LA CONFERMA

Vaccino Covid: sì alla quarta dose per over 80, ospiti delle Rsa e fragili over 60

Verranno coinvolte le farmacie per gli over 80 autonomi e senza criticità a camminare, mentre i fragili avranno come riferimento le strutture che li hanno in carico.

Vaccino Covid: sì alla quarta dose per over 80, ospiti delle Rsa e fragili over 60
Attualità Valli ed entroterra, 10 Aprile 2022 ore 06:32

Covid, sì alla quarta dose per over 80, ospiti delle Rsa e fragili over 60. Niente quarta somministrazione a chi però è stato contagiato dal coronavirus dopo la terza.

E' quanto ha ufficializzato l'altro ieri il Ministero della Salute. Si parte già da lunedì nelle Rsa.

Governo e Ministero, sì alla quarta dose per over 80

Non appena sancita ufficialmente dal Governo (a fine marzo) la fase di emergenza Covid, ecco che subito un'importante novità ha aggiornato il dibattito tra mondo sanitario, politica e opinione pubblica relativo alla gestione della pandemia.   

Il Ministero ieri nel pomeriggio ha ufficializzato il percorso sanitario anti Covid che interesserà una fascia di età di popolazione che viene considerata potenzialmente a rischio.

Il virus infatti ancora circola seppur con un impatto su ospedale e terapie intensive meno pressante. E così pure le proiezioni degli esperti segnalano un netto calo della curva epidemiologica (già ha iniziato a scendere) a partire dalla metà di questo mese.

Su over 80, ospiti delle Rsa e fragili over 60 il Ministero ha però deciso di percorrere una strada di prudenza e messa in sicurezza per tutelare fasce che più potrebbero essere colpite dal virus.

Sì, alla quarta dose: la decisione del Ministero

Il Ministero della Salute ha ufficializzato la sua posizione dopo il pronunciamento degli esperti della task force Covid-19 dell'European Centre for Disease Prevention and Control (Ecdc) e dell’European Medicines Agency (Ema) sulla seconda dose di richiamo, o secondo booster.

A sua volta l'Esecutivo e il Welfare nazionale hanno atteso anche la riunione della Commissione tecnico scientifica dell’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa).

Al momento, la disposizione illustrata ieri dal Ministero non interesserà i soggetti che hanno contratto il Covid successivamente alla somministrazione della prima dose di richiamo (la cosiddetta terza dose).

Le modalità

Lunedì è in programma una riunione operativa che coinvolgerà anche le Regioni circa le modalità delle somministrazioni.

Si partirà dalle Rsa, in alcuni casi proprio già da lunedì. Verranno poi coinvolte le farmacie soprattutto per gli over 80 autonomi e senza criticità a camminare, mentre i fragili avranno come punto di riferimento i centri e le strutture che li hanno in carico.

Ma, dove ancora aperti, le somministrazioni verranno fatte anche nei centri vaccinali. Quasi certamente le vaccinazioni saranno ad accesso libero, senza prenotazione.

Entro l'estate si saprà probabilmente di più circa la quarta somministrazione alle altre fasce di età, in particolare agli over 60 e 70 non fragili.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter