Attualità
zonali

Zoagli, proseguono sull’Aurelia i lavori per il ripristino del doppio senso di marcia a Bardi

Le novità emerse in Consiglio Regionale nel corso della discussione di un’Interrogazione di Claudio Muzio

Zoagli, proseguono sull’Aurelia i lavori per il ripristino del doppio senso di marcia a Bardi
Attualità Rapallo - Santa Margherita, 17 Ottobre 2021 ore 16:04

Dopo una prima risposta scritta fornita dall’assessore Giampedrone lo scorso 21 luglio, è stata trattata in aula, nel corso del Consiglio Regionale del 12 ottobre, l’Interrogazione del consigliere Claudio Muzio, capogruppo di Forza Italia, relativa ai lavori per la messa in sicurezza ed il ripristino della piena percorribilità a doppio senso di marcia dell’Aurelia in località Bardi nel Comune di Zoagli.

Zoagli, proseguono sull’Aurelia i lavori per il ripristino del doppio senso di marcia a Bardi

“I lavori – ha spiegato Giampedrone - sono stati consegnati da ANAS all’impresa Ferretti srl in data 20 settembre e la durata prevista è di 120 giorni, quindi hanno una scadenza contrattuale al 17 gennaio 2022. Informo che nella prima settimana di ottobre l’impresa ha avviato l’attività di perforazione per l’installazione di micropali finalizzati al consolidamento della sede stradale”.
L’intervento mira al consolidamento e alla protezione di un breve tratto del corpo stradale (meno di 100 metri) a seguito del crollo di muri di contenimento e di sostegno avvenuto durante l’emergenza meteo di novembre 2019. “La causa principale del crollo – ha spiegato l’assessore regionale - è imputabile alle forti pendenze medie del versante, al substrato roccioso affiorante solo localmente, caratterizzato da una giacitura a franapoggio, nonché ad una forte circolazione idrica sotterranea. Questi fattori determinano movimenti gravitativi delle strutture antropiche (muri di sostegno) delimitanti la sede stradale, che spesso risultano inadeguate e dotate di insufficienti sistema di raccolta e di smaltimento delle acque superficiali. Le opere previste dal progetto prevedono la ricostruzione del muro di controripa crollato, il consolidamento del corpo stradale antistante, la contestuale sostituzione della barriera stradale di sicurezza e lo spostamento verso l’esterno dei pali dell’illuminazione pubblica. Il quadro economico ammonta a 515.000 euro”.
“Il lavoro che facciamo qui in Consiglio Regionale qualche effetto lo produce, contribuendo, ovviamente non in via esclusiva, a dare risposte alle problematiche del territorio”, ha dichiarato Muzio manifestando soddisfazione per la risposta dell’assessore. “Proprio nei giorni scorsi – ha aggiunto - sono transitato in quel tratto di strada e ho potuto verificare di persona l’attività di apposizione dei micropali da parte della ditta. Il senso unico che per quasi due anni non ha visto alcun tipo di intervento, con grave disagio in particolare per i cittadini di Zoagli, Chiavari e Rapallo che sono i primi fruitori della strada, ora è un senso unico in cui si sta lavorando alla soluzione del problema. 120 giorni mi sembrano un tempo congruo per l’entità dell’intervento e quindi auspico che per l’inizio dell’anno il transito possa essere ripristinato nella sua interezza. Ringrazio l’assessore Giampedrone per l’interessamento, che c’era già stato al momento della presentazione dell’Interrogazione a metà luglio, e per la risposta fornitami in Consiglio”, ha concluso Muzio.