Lavagna, il “no” alla vendita della scuola alberghiera

Chiesto un incontro urgente con l'Amministrazione Comunale Straordinaria

Lavagna, il “no” alla vendita della scuola alberghiera
Chiavari - Lavagna, 18 Aprile 2018 ore 12:32

L’Amministrazione Comunale Straordinaria di Lavagna procederà alla vendita delle azioni di “Lavagna Sviluppo”, la società partecipata dall’Ente al 94,12% che gestisce la scuola alberghiera.

L’Associazione 100% Lavagna si oppone alla vendita della scuola

L’Associazione 100% Lavagna ha chiesto un incontro urgente con la Commissione Straordinaria del Comune di Lavagna per discutere sulle possibili ripercussioni sulla cittadinanza e su tutti gli alunni che frequentano l’istituto.

Si chiede che sia garantita la continuità dell’azione formativa offerta dalla scuola alberghiera non solo alla città di Lavagna ma anche a tutto il comprensorio con un servizio di riconosciuta ed indubbia qualità.

«Si richiede di conoscere se prima della scelta di alienare la totalità delle quote di partecipazione detenute dal Comune nella Società (pari al 94,12% del capitale sociale) siano stati esperiti tutti i passaggi necessari a garantire il diritto di prelazione al socio di minoranza, Opera Diocesana Villaggio del Ragazzo, come previsto dall’art. 8 dello Statuto dell’Ente, ovvero, se sia stata presa in considerazione la possibilità di alienare non oltre il 49% della partecipazione societaria al fine di preservare la continuità di una partecipazione maggioritaria in capo ai 2 Enti che hanno finora garantito una gestione di assoluta qualità. Inoltre si vuol e capire se siano state messe in atto eventuali azioni per ottenere, dall’acquirente delle quote, garanzie sulla continuità dell’attività formativa della Scuola e della permanenza nell’ attuale sede di proprietà comunale. Siamo convinti che dopo una serie di gestioni legate ai cicli politici di turno, la Scuola Alberghiera sia tornata ad essere un’eccellenza non solo per Lavagna ma per tutto il comprensorio. Prova ne sono la partecipazione ad eventi locali e nazionali di alto livello ed i successi in termini di inserimento lavorativo qualificato e l’affermazione professionale di allievi ed ex allievi. Il rischio che questo capitale umano professionale ed educativo possa andare disperso o essere penalizzato dev’essere in ogni caso scongiurato. Comprendiamo e condividiamo la necessità di ristabilire un equilibrio di bilancio nell’Amministrazione Comunale Lavagnese nonché il rispetto di un improcrastinabile piano di risanamento e di finalizzazione dei compiti istituzionali del Comune, ma è importante che venga mantenuta la presenza della Scuola Alberghiera a Lavagna e che si continui a sviluppare il progetto educativo che sta dando risultati eccellenti. Si sottolinea altresì la necessità di mantenere e valorizzare la sinergia promossa fra la Scuola Alberghiera e l’Accademia Italiana della Marina Mercantile , centro di formazione ed addestramento marittimo di alto livello, con sede in Lavagna, realizzato dalla Marina Mercantile in sinergia fra Amministrazione Commissariale e Regione Liguria, con la partnership di MSC».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità