Cronaca
FESTA DELLA LIBERAZIONE

25 Aprile a Chiavari: cerimonia simbolica presso l’epigrafe del partigiano Basea

Stanig: "Un’occasione per riflettere sul significato del tricolore, soprattutto in un momento di emergenza come quello in cui viviamo”

25 Aprile a Chiavari: cerimonia simbolica presso l’epigrafe del partigiano Basea
Cronaca Chiavari - Lavagna, 22 Aprile 2020 ore 14:56

25 Aprile a Chiavari: cerimonia simbolica presso l’epigrafe del partigiano Basea.

Una cerimonia ridimensionata

25 aprile 2020, 75° anniversario della Liberazione. A Chiavari una cerimonia ridimensionata, senza assembramenti, ma densa di significato.

L’amministrazione comunale insieme a Roberto Kasman, presidente della sezione cittadina di Anpi, renderà onore ai caduti in forma riservata, con una cerimonia simbolica presso la lapide del partigiano Basea, posta all’incrocio di corso Lima e via per Ri Alto. Alle 12 il primo cittadino Marco Di Capua e il vicesindaco Silvia Stanig deporranno una corona di fiori e osserveranno un minuto di silenzio.

“Vogliamo in ogni caso celebrare la festa della Liberazione d’Italia, in collaborazione con Anpi, seppur in modo più intimo e raccolto, in un luogo carico di grande significato simbolico: in accordo con Kasman ci ritroveremo presso l’epigrafe dedicata a Basea, il partigiano di vent’anni ucciso il 25 aprile 1945 quando le colonne nemiche aprirono il fuoco contro le linee d'azione della formazione Longhi, costringendola ad arretrare in direzione di San Lazzaro. Proprio durante questa azione cadde Ottorino Bersini, noto a tutti con il suo nome di battaglia Basea. Un’occasione per riflettere sul significato del tricolore, soprattutto in un momento di emergenza come quello in cui viviamo ” sottolinea il vicesindaco e assessore alla cultura Silvia Stanig.