Cronaca
lavagna

Addio a Ernani "Nanni" Paggi, creatore del presepe del Brunzin

Arbitro di pallanuoto e tifoso genoano, è mancato a seguito delle complicanze del diabete

Addio a Ernani "Nanni" Paggi, creatore del presepe del Brunzin
Cronaca Chiavari - Lavagna, 28 Gennaio 2022 ore 14:57

Si è spento a 81 anni Ernani Paggi, detto "Nanni", conosciuto come uno dei creatori del presepe del "brunzin" allestito presso la Torre del Borgo a Lavagna.

Funerali a Santo Stefano

Un uomo all'apparenza burbero ma dal cuore d'oro, generoso e disponibile per qualunque iniziativa, lascia un grande vuoto fra i lavagnesi: era uno dei principali artefici di quel presepe che ormai da molti anni riproduce fedelmente le sembianze dei personaggi più conosciuti a Lavagna, dai politici ai commercianti. Lo scorso anno si era spenta a 78 anni la moglie Giannina Ugolotti, anch'ella membro del gruppo "Amici del Brunzin". Paggi è morto a seguito delle complicanze del diabete da cui era affetto da anni.

L'uomo era un grande sportivo: dopo una straordinaria carriera arbitrale nella pallanuoto, culminata con la partecipazione alle Olimpiadi di Seul, Paggi aveva ricoperto importanti ruoli dirigenziali nel settore arbitrale, e aveva fondato la Scuola di Formazione di Lavagna, sua città di residenza. Dalla Scuola di Lavagna sono usciti i migliori arbitri italiani. "Un dispiacere enorme - commenta Water Polo Italy - per il nostro mondo, anche perché Nanni non si è mai nascosto dietro un dito, dicendo sempre a chiare lettere quanto pensava".

A piangerlo anche il Genoa Club di Lavagna: "L'Associazione Club Genoani si stringe alla famiglia di Nanni Paggi, presidente per anni del Genoa Club Lavagna, e storica figura di riferimento per la tifoseria rossoblu del Levante ligure e aiuto fondamentale per l'Associazione, con la sua presenza costante".

Ne hanno annunciato la scomparsa il nipote Andrea con Valentina e la zia Carlotta. I funerali saranno celebrati sabato 29 gennaio alle 15.30 nella Basilica di Santo Stefano a Lavagna. La salma si trova alle camere mortuarie dell'ospedale di Lavagna.

La famiglia chiede di non inviare fiori ma offerte al Comitato Assistenza Malati del Tigullio.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter