Al via il Gran Premio intitolato a Giorgia

Attesi al Palazzetto dello Sport oltre 400 ballerini da tutta Italia. La mamma: «Questo concorso è un regalo per lei: un modo per tenerla viva nel mondo che tanto amava»

Al via il Gran Premio intitolato a Giorgia
Chiavari - Lavagna, 09 Marzo 2018 ore 14:22

Al via la prima edizione del Gran Premio della Danza dedicato a Giorgia Brixel, la 18enne scomparsa il 2 settembre scorso.

Gran Premio per Giorgia, attesi 400 ballerini da tutta Italia

Giorgia Brixel

L’appuntamento si terrà domenica 11 marzo al palazzetto dello sport di Chiavari a Sampierdicanne: attesi 400 ballerini da tutta Italia, 30 le scuole coinvolte, oltre 200 le coreografie. «Il Premio è nato da un’idea di mio padre Fausto Vitali - spiega Simona Vitali, mamma di Giorgia - che subito dopo la scomparsa di Giorgia ha espresso il desiderio di istituire un concorso di danza a cadenza annuale intitolato a sua nipote. Un concorso che oltre a ricordare Giorgia si pone l’obiettivo di aiutare giovani talenti ad esprimere la loro passione per la danza e che possa dar loro concrete possibilità di crescita sotto il profilo tecnico tramite borse di studio in denaro e tramite corsi e stage che verranno assegnati da una giuria tecnica internazionale e di alto livello durante il concorso».

«Alcuni mi hanno chiesto perché ho scelto di ricordare Giorgia tramite un concorso e non con una rassegna di danza - continua la mamma - la mia risposta è che se avessi chiesto a Giorgia cosa avrebbe preferito tra le due possibilità, lei avrebbe scelto senza alcun dubbio il concorso. Era una garista, amava la competizione e lavorava sodo per raggiungere i suoi obiettivi con determinazione e tanta passione. Questo concorso è un regalo per lei: un modo per tenerla viva, nel mondo che tanto amava da quando per la prima volta all’età di 3 anni e mezzo entrò in una sala di danza. Una passione che ha accompagnato ogni giorno della sua vita».

Parte del ricavato dell’evento sarà devoluto in beneficenza e nello specifico all’ospedale Gaslini di Genova, eccellenza in campo medico a livello europeo che con dedizione si occupa dei bambini.

«Ringrazio la MGR events e nello specifico Michael Fuscaldo, Grazia Grace Tringale e Rina Cillotti per avermi aiutato, sostenuto e spronato nella programmazione e realizzazione di questo evento con tanta passione e amore per Giorgia. Grazie agli allievi della scuola Naima Chiavari sezione gariste e ai loro genitori che mi supporteranno l’11 marzo come volontari. Ringrazio tutte le scuole che parteciperanno, 30 da tutta Italia (San Marino, Novara, Torino, Acqui terme, Montemurlo, Sanremo e da ogni parte della Liguria) e i 400 ballerini che renderanno questa giornata uno spettacolo straordinario: la loro presenza è ciò che renderà onore a Giorgia, le coreografie saranno circa 200 cosa davvero straordinaria per eventi di questo tipo soprattutto perché si svilupperà in una sola giornata. Davvero Giorgia é riuscita a toccare il cuore di tante persone e a farsi tanto amare. Un ringraziamento va anche al Comune di Chiavari e nello specifico alsindaco Marco di Capua e al l’assessore allo sport Gianluca Ratto che ci hanno dato il patrocinio del comune e tutto il loro sostegno fin dall’inizio Infine ringrazio i miei genitori Fausto e Paula Vitali per il loro sostegno incondizionato e per avermi dato la forza di realizzare un progetto così bello per la mia meravigliosa Giorgia Senza tutti voi non ce l’avrei mai fatta».

Questa è la prima edizione «ma vi assicuro che già dal 12 marzo cominceremo a programmare la seconda - promette Simona - perché il ricordo di Giorgia deve continuare a vivere, perché l’amore non muore mai».