Aperto il cantiere per realizzazione marciapiede e nuovi alloggi ERS

La durata dei lavori prevista è di 300 giorni

Aperto il cantiere per realizzazione marciapiede e nuovi alloggi ERS
Rapallo - Santa Margherita, 19 Settembre 2018 ore 14:30

Ha preso il via il cantiere per la realizzazione del nuovo percorso pedonale (marciapiede) di collegamento tra località Poggiolino e il cimitero urbano di San Pietro di Novella e per la ristrutturazione edilizia e al restauro conservativo dell’immobile (che un tempo era la casa del custode del cimitero urbano) situato nella frazione di San Pietro di Novella.

Aperto il cantiere per realizzazione marciapiede e nuovi alloggi ERS a San Pietro

Le opere rientrano nel programma di rigenerazione urbana ERS, Edilizia Residenziale Sociale,e valorizzazione del patrimonio pubblico finanziato per il 50% dalla Regione (a seguito della partecipazione del Comune di Rapallo-Ufficio Europa al bando per attingere a finanziamento regionale per la rigenerazione urbana) e per il restante 50% dal Comune di Rapallo. Importo complessivo dell’intervento, circa 600mila euro, suddivisi in 200mila euro per la realizzazione del marciapiede e 400mila per la realizzazione dei nuovi alloggi presso l’ex casa del custode.

I commenti dell'amministrazione

«Un importante risultato - osserva il presidente del consiglio comunale Mentore Campodonico - che coniuga due esigenze particolarmente sentite dalla cittadinanza, quella sociale e abitativa e quella legata alla sicurezza all’insegna di una maggiore funzionalità e sicurezza».

«Questo intervento è una delle tante scommesse vinte da parte dell’amministrazione comunale - sottolinea il vicesindaco Pier Giorgio Brigati, che ha seguito la pratica in virtù delle deleghe a Sociale e Frazioni - Il marciapiede era atteso da decenni, la sua realizzazione è fondamentale per la sicurezza stradale, le persone che percorrono la tratta che va dall’ospedale al cimitero urbano sono numerose e quest’opera eviterà loro di camminare sulla sede stradale. Importante anche la realizzazione di quattro alloggi ERS nell’ex casa del custode, che andranno ad inserirsi nel patrimonio immobiliare del Comune di Rapallo: patrimonio di circa cento appartamenti che, come fatto presente ad Arte in un recente incontro, non vogliamo che siano lasciati a se stessi e per questo motivo abbiamo chiesto al gestore del patrimonio pubblico regionale una modifica della convenzione con il Comune rapallese».

L’illustrazione degli aspetti tecnici è affidata all’assessore ai Lavori Pubblici Arduino Maini: «Per quanto riguarda il marciapiede, obiettivo è adottare tutte le soluzioni tecniche possibili per evitare il restringimento della carreggiata di via San Pietro, strada particolarmente trafficata - spiega - Passando all’intervento sulla casa del custode, l’edificio verrà demolito e ricostruito ex novo: procedura che comporta costi inferiori rispetto a un restauro del fabbricato. Il ribasso d’asta del 26% consentirà di effettuare migliorie tecniche in corso d’opera. La durata dei lavori prevista è di 300 giorni. Con la realizzazione di questi interventi ci avviamo a completare quanto previsto nel programma di mandato per quanto riguarda le opere pubbliche: manca solo la riqualificazione dei Giardini dei Partigiani, che prenderà il via in autunno. Una bella soddisfazione».