Appello Enpa contro le truffe in casa

Ci sono persone che si spacciano per guardie zoofile Enpa

Appello Enpa contro le truffe in casa
Cronaca Chiavari - Lavagna, 16 Ottobre 2019 ore 08:02

Enpa lancia l’appello: ci sono persone che si spacciano per guardie zoofile.

Le segnalazioni

“Abbiamo ricevuto segnalazioni che nel levante ligure zona Chiavari – Lavagna – Moconesi ci sono persone che spacciandosi per Guardie Zoofile Enpa – dichiara la presidente Patrizia Bandettini Di Poggio – chiedono di entrare nelle case per controllare lo stato di detenzione degli animali”.

L’ultimo episodio è stato domenica sera intorno alle ore 20 quando due donne in borghese senza nessun segno distintivo hanno voluto controllare lo stato di salute di due animali, e nel corso del sopralluogo si sono anche lasciate andare a commenti e impressioni.

“Mi pare doveroso precisare quanto segue – continua la presidente -: le Guardie Enpa effettuano servizio prevalentemente in divisa e molto raramente solo con pettorina, ma quasi in nessun caso in borghese e comunque dovessero essere in borghese hanno ben visibile il distintivo, solitamente appeso al collo. Le Guardie Enpa per prima cosa si identificano mostrando quanto previsto dalle normative vigenti e non effettuano servizi oltre le ore 20 di sera (se non in casi eccezionali). Ciò significa che, nella norma, al massimo possono presentarsi presso un’abitazione privata entro le 18,30. Le Guardie Enpa non si lasciano andare a commenti e impressioni. Ci auguriamo che nessuno faccia entrare in proprietà privata persone che non si qualificano e soprattutto che se qualcuno riceve una visita di chi professa essere Enpa, se ne accerti prima di consentire l’accesso e in caso di dubbio chiami subito il 112”.

Si invita a segnalare via mail all’indirizzo ggzz.camogli@enpa.org, situazioni anomale e sporgere denuncia presso l’autorità competente.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli