Arkè Un Dentista per Amico, senza il finanziamento regionale a rischio le attività a favore dei minori bisognosi

Fino ad oggi 1.200 dentisti volontari hanno curato più di 5000 minori in difficoltà, per un giro di prestazioni gratuite di più di 3 milioni di euro

Arkè Un Dentista per Amico, senza il finanziamento regionale a rischio le attività a favore dei minori bisognosi
Chiavari - Lavagna, 28 Dicembre 2017 ore 08:40

Arkè Un Dentista per Amico, senza il finanziamento regionale a rischio le attività a favore dei minori bisognosi.

"Facciamo del bene a migliaia di bambini, la Regione non può perdere un'eccellenza"

A lanciare l'appello, è la stessa associazione: "In situazioni di sempre maggiori tagli alla Sanità Pubblica  - ci scrivono - riteniamo sarebbe aberrante lasciar andare un progetto che lavora in modo efficace ed efficiente facendo del bene a migliaia di bambini e ragazzi che appartengono alle fasce più deboli della popolazione: la Liguria non può permettersi di perdere un'eccellenza come il progetto 'Un Dentista per Amico', peraltro proprio nel momento della sua espansione nazionale".

Il progetto: cure dentistiche gratuite a minori con disagio socioeconomico

Arkè è la Onlus ligure che con il suo progetto pilota  ''Un Dentista per Amico''  si occupa di offrire cure dentistiche gratuite a minori a disagio socioeconomico, appartenenti a famiglie fragili segnalate dai Servizi Sociali e strutture protette, e di attuare con ASSO il progetto ''A Scuola di Salute Orale'' una campagna di prevenzione ed informazione sulla sana alimentazione e la salute della bocca.

Un modello pilota unico in Italia

"Il progetto ''Un Dentista per Amico'' è un modello pilota unico in Italia per struttura ed organizzazione -spiegano -
Ha origine in Liguria nel 2000 ed oggi l'Associazione, coperto capillarmente il territorio, è in grado di offrire il servizio gradualmente anche in altre regioni italiane. LaValle d'Aosta, il Piemonte, il Veneto, la Lombardia, l'Emilia Romagna e la Toscana sono le prime tappe in calendario del progetto che vuole portare le cure dentali gratuite ai bambini e minori di tutt'Italia. Bambini e ragazzi che non avrebbero avuto possibilità di essere curati senza Arkè perché l'odontoiatria rientra solo parzialmente nei livelli essenziali di assistenza e comporta spesso il pagamento del ticket che le famiglie non riescono a sostenere oltre a lunghi tempi di attesa".

Una realtà molto dinamica

Arkè è dinamica e con molto impegno riesce a cofinanziarsi al 60% attraverso la campagna del 5x1000, la ricerca di  nuovi donatori, la presentazione di bandi e progetti, gli eventi di piazza e gli spettacoli teatrali, le gare sportive e gastronomiche e tanto altro ancora.
"Se la Regione Liguria - ci scrivono -  però non interviene al più presto con un finanziamento per sostenere questa eccellenza, Arkè sarà costretta ad interrompere il servizio ed a lasciare bambini bisognosi senza cure.
Fino ad oggi 1.200 dentisti volontari hanno curato più di 5000 minori in difficoltà, per un giro di prestazioni gratuite di più di 3.000.000 di euro. In quest'ottica, il finanziamento di 40.000 euro è da intendersi un investimento da parte della Regione Liguria rispetto alle migliaia di minori curati e visitati che altrimenti non avrebbero ricevuto cure o sarebbero ricorsi al sistema sanitario pubblico, allungando i tempi di attesa".

I dentisti lavorano in maniera gratuita

I dentisti lavorano gratuitamente ma per attivare, mantenere, monitorare ed ampliare la rete benefica occorrono persone e moltissime ore di lavoro ''dietro le quinte'' e Arkè non chiede altro di poterlo continuare a fare anzitutto sul proprio territorio.
Grazie ai dentisti, agli igienisti, ai volontari che  spendono il loro tempo e la professione a favore degli ''ultimi''.

"Grazie a chi ci sostiene e apprezza la nostra opera e ora che siamo vicini a Natale: un appello a chi non ci conosce: visitate il nostro sito www.associazionearke.it e state con Arkè!" concludono.