Cronaca
CARABINIERI

Arresto e denunce nel centro storico di Genova

In due locali venivano riscontrate carenze igienico sanitarie, con conseguenti provvedimenti amministrativi.

Arresto e denunce nel centro storico di Genova
Cronaca 23 Maggio 2022 ore 14:10

La scorsa notte nuova operazione dei carabinieri del Comando Provinciale di Genova nel centro storico cittadino, teso ad assicurare una maggiore sicurezza della cittadinanza attraverso il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacente, i reati contro il patrimonio ed il controllo dei locali pubblici. I militari delle Stazioni e Compagnie dipendenti nonché del Nucleo Radiomobile hanno effettuato posti di controllo e di blocco nelle principali arterie stradali ed hanno proceduto all’identificazione di oltre 150 persone, quasi la metà stranieri, controllando circa 60 veicoli e 4 esercizi pubblici.
I carabinieri procedevano all’ arresto di 1 persona ed alla denuncia di altre 5:
- a seguito di servizi di osservazione e pedinamento, veniva individuato e tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un cittadino 30enne originario della Guinea, gravato da pregiudizi di polizia, sorpreso a cedere hashish in cambio di denaro ad un operaio genovese. Perquisito è stato trovato in possesso di circa alcuni grammi della stessa sostanza e quasi 200 euro, provento dell’illecita attività;
- veniva denunciato per un 20enne, con pregiudizi di polizia, trovato in possesso di un coltello con la lama lunga 12 cm;
- un 40enne genovese trovato in possesso di dosi di cocaina-crack ed eroina;
- un 25enne italiano, gravato da pregiudizi di polizia, per inosservanza del provvedimento di divieto di ritorno a Genova;
- un 30enne gambiano, per ricettazione poiché trovato in possesso di un computer risultato oggetto di furto;
- un marocchino di 30 anni, con pregiudizi di polizia, sorpreso in violazione del Daspo urbano.
Inoltre, venivano segnalati alla Prefettura quali assuntori di stupefacenti, due 20enni trovati in possesso di oppiacei ed eroina.
Inoltre venivano rinvenuti, occultati in una fessura di un muro di vico Santa Brigida, 20 grammi circa di eroina.
Nel corso del servizio, con l’ausilio dei carabinieri del N.A.S. e dell’Ispettorato del lavoro, venivano controllati bar e mini market nel centro storico. In due locali venivano riscontrate carenze igienico sanitarie, con conseguenti provvedimenti amministrativi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter