Menu
Cerca
Ripartenza

ASl 4, illustrato il piano di riapertura post pandemica dell’attività ospedaliera 

A Sestri Levante nuovo reparto di Medicina Fisica e Riabilitativa ad indirizzo respiratorio e di neuro-riabilitazione. A Rapallo la Day-week surgery multidisciplinare

ASl 4, illustrato il piano di riapertura post pandemica dell’attività ospedaliera 
Cronaca Chiavari - Lavagna, 10 Giugno 2021 ore 17:48

Con l’avvio della stagione estiva, e contestualmente all’ingresso della nostra regione in “fascia bianca”, la direzione strategica della ASL4 ha rimodulato l’assetto della propria
organizzazione della campagna vaccinale anticovid19 e dell’erogazione delle attività ospedaliere ordinarie.

Libera adesione ai vaccini

Inizia l’estate con fase nuova, ovvero la libera adesione dei cittadini maggiorenni di ogni età negli slot disponibili sui 3 Hub di Sestri Levante, Chiavari Auditorium San Francesco e
Rapallo dalle ore 9,00 alle ore 15,00. Mentre nell’orario pomeridiano dalle 16,00 alle 20,00 dal lunedì al sabato con la partecipazione dei medici di Medicina Generale e dei pediatri di libera scelta le vaccinazioni proseguiranno, anche per i ragazzi dai 12 anni ai 18 anni nei due hub si Rapallo e Sestri Levante e nel centro Stelmilit di caperana, aperto tutti i giorni dalle 8 alle 24 ( alle 20 da luglio).

Il piano di riapertura post pandemica dell’attività ospedaliera

Ospedale di Sestri Levanteattivazione al sesto piano del nuovo reparto di Medicina Fisica e Riabilitativa ad indirizzo respiratorio e di neuro-riabilitazione fino a 19 posti letto e con
palestre, e al terzo piano del reparto di medicina a media intensità di cura fino a 20 posti letto ad indirizzo onco-ematologico e degli ambulatori della terapia del dolore. Al quarto piano
mantenimento fino a 20 posti letto di medicina a media intensità “Covid” e di un’area buffer fino a 35 posti letto dedicata ad area buffer: tali aree possono essere riconvertite rispettivamente in medicina ad indirizzo infettivologico e cure intermedie con la stessa vocazione in relazione alla evoluzione della pandemia, così come al piano zero è stato chiuso il reparto di terapia intensiva respiratoria Covid, i cui locali sono utilizzati per lo svolgimento delle pratiche interventistiche della terapia del dolore, ma convertibili ad UTIR in
caso di recrudescenza pandemica.

Ospedale di Rapalloattivazione al secondo piano della Day-week surgery multidisciplinare con fino a 14 posti letto, e mantenimento al piano terra del centro vaccinale distrettuale
nell’area del punto di primo soccorso. La Direzione Strategica di Asl 4 Liguria ha anche definito alcune linee di indirizzo gestionale nella prospettiva della ripresa post pandemica e dell’imminente definizione delle politiche di pianificazione-programmazione legate al PNRR e alle scelte strategiche regionali. Obiettivo prioritario è connotare una stretta interconnessione tra bisogni rilevati, risultati da raggiungere e servizi da attivare per l’area del Tigullio, intesa come luogo di vita in salute, “on health based”, evolvendo l’offerta dei servizi socio sanitari e degli ambienti di vita verso un approccio integrato, diffuso e “value based community healthcare”, nella convinzione che l’efficacia dei processi sia strettamente correlata all’efficienza dei percorsi delineati in ogni ambito, per rispondere ai bisogni di salute della popolazione.

I dati della campagna vaccinale anticovid19

Ciò anche alla luce della definizione degli indirizzi gestionali condivisi nel percorso di ascolto e confronto di questi primi mesi dell’anno sia al proprio interno che con gli Stakeholders istituzionali, sindacali, imprenditoriali e del terzo settore. La campagna vaccinale anticovid19, in linea con il Piano Nazionale del Ministero della Salute e delle linee guida regionali e di Alisa, evidenzia un’ottima adesione tra gli over 80, vicini al 100%, e tra gli over 70 - oltre l’80% , con gli over 60 - all’80% con almeno una dose. I dati globali indicano che su circa 120 mila soggetti maggiorenni vaccinabili, hanno terminato il ciclo oltre 35 mila persone, e ne hanno fatto una dose circa 60 mila. Le vaccinazioni sono state fatte negli spoke territoriali e a domicilio, non solo negli Hub dove è stato più facile fare grandi numeri, e sono state oltre 35 mila le persone vaccinate , tra cui oltre 2200 a domicilio , la pressoché totalità dei richiedenti. "Si ringraziano tutti i professionisti aziendali e i Rappresentanti Istituzionali, Sindacali, Imprenditoriali e del terzo settore che hanno partecipato ai tavoli di lavoro propedeutici alla stesura del documento", scrive ASl 4 .

Toti: "Senza attendere la fine dell'emergenza decretata a livello nazionale, guardiamo al futuro per ripartire anche con la riapertura progressiva dei nostri ospedali con le prestazioni in elezione"

"La situazione legata alla pandemia continua a migliorare in Liguria - afferma il presidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Giovanni Toti - in zona bianca da alcuni giorni.
L'incidenza scende in modo costante, cala il numero di pazienti ricoverati per Covid e aumenta di giorno in giorno la popolazione vaccinata: ieri abbiamo superato le 18mila dosi
somministrate, un record assoluto, di cui oltre 1200 in Asl4 e questa sera sul portale dedicato apriranno le prenotazioni per la fascia 19-24 anni. È per questo che, senza attendere la fine dell'emergenza decretata a livello nazionale, guardiamo al futuro per ripartire anche con la riapertura progressiva dei nostri ospedali con le prestazioni in elezione. Il mio ringraziamento va a tutto il personale sanitario che, impegnato in prima linea per combattere il virus, oggi - conclude - continua il proprio lavoro per vaccinare la popolazione e per garantire anche una risposta efficace ai bisogni di salute dei liguri nei nostri presidi ospedalieri".