Astore chiude a Casarza, preoccupazione per i lavoratori

Telchime e il PD presentano una mozione per intervenire a tutela dei 45 lavoratori dell'azienda: attualmente non vi sarebbe rischio licenziamento, ma è probabile il trasferimento a Casella

Astore chiude a Casarza, preoccupazione per i lavoratori
Sestri - Val Petronio, 07 Settembre 2018 ore 16:33

Arriverà in Consiglio Comunale, attraverso la mozione depositata oggi dal gruppo consiliare del PD guidato da Andrea Telchime, la vicenda della paventata chiusura dello stabilimento a Casarza Ligure della Astore AVF, azienda di produzione e lavorazione di materie plastiche. L'azienda avrebbe intenzione di mantenere inalterato l'organico del personale, che consiste in 45 dipendenti, ma di spostare la produzione presso la sede di Casella, nell'entroterra di Genova. Per il PD il trasferimento «avrebbe un notevole impatto negativo sull’area industriale di Casarza», e vi è preoccupazione nei confronti dei lavoratori che dovrebbero, come minimo, iniziare a lavorare come pendolari nella nuova sede. La mozione, dunque, vuole impegnare Sindaco e Giunta «Ad avviare un tavolo con l’azienda e le rappresentanze sindacali al fine di conoscere il destino del sito produttivo ed intervenire per garantire la miglior soluzione occupazionale possibile ai 45 dipendenti coinvolti».