Atti persecutori all’ex moglie, in manette un 46enne di Lavagna

Aveva violato ripetutamente la misura giudiziaria di non avvicinamento, minacciando l'ex moglie ed il figlio: arrestato e condotto in carcere

Atti persecutori all’ex moglie, in manette un 46enne di Lavagna
15 Novembre 2017 ore 15:23

Viola l’ordinanza di non avvicinamento e continua a minacciare l’ex moglie: scatta l’arresto da parte dei Carabinieri di Lavagna.

Atti persecutori e minacce, in arresto un 46enne

In arresto ieri, nel tardo pomeriggio, un 46enne domiciliato a Lavagna e già con pregiudizi di polizia. Le manette dei Carabinieri sono scattate, al termine di accertamenti, per il reato di atti persecutori. L’uomo, infatti, ha violato reiteratamente la misura di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dall’ex moglie e dal figlio: nello specifico si era presentato in più occasioni proprio presso la loro abitazione, minacciandoli e rendendosi causa di concreti e credibili timori per la loro sicurezza ed incolumità. L’uomo è ora agli arresti, in attesa di provvedimento giudiziario, presso il carcere genovese di Marassi.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità