Atp - Comuni

Autobus elettrici tra Rapallo, Santa e Portofino

Stanziati 110.000 euro per la progettazione

Autobus elettrici tra Rapallo, Santa e Portofino
Cronaca Rapallo - Santa Margherita, 27 Novembre 2020 ore 14:00

Una flotta di pullman elettrici, rispettosi dell’ambiente e delle necessità degli utenti portatori di handicap. Il nuovo importante passo avanti verso la realizzazione di una linea ecologica tra Rapallo, Santa e Portofino, è stato compiuto nelle scorse settimane con la stipula del protocollo operativo tra Città Metropolitana, i tre Comuni interessati e Atp Esercizio, nel quale si afferma che le parti

“Intendono stabilire un rapporto di collaborazione nell’ambito del processo di affidamento, redazione, verifica/validazione e approvazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica”.

Un progetto che era stato prospettato al territorio già nel marzo 2018. Allora – forse con troppo ottimismo – il presidente di Atp Enzo Sivori Sivori sembrava fiducioso di poter eseguire i test entro l’estate per poi mettere su strada il primo mezzo a fine 2018. Più cauti erano stati i responsabili di Iveco, tra cui il direttore commerciale per l’Italia Pierluigi Luchini, che già aveva fatto slittare al 2019 l’eventuale entrata in servizio dei nuovi bus “Portofino”.

I tempi sono slittati ulteriormente, e – a dire il vero – si dovrà ancora attendere a lungo prima di veder sfilare i nuovi torpedoni ecologici sulle nostre strade. L’obiettivo del progetto resta però lo stesso: la realizzazione di un sistema integrato di trasporto pubblico locale completamente elettrico tra Rapallo, Santa Margherita Ligure e Portofino che avrà “un valore di modello sperimentale di forte valenza, anche simbolica, in ragione del contesto di elevato pregio ambientale e interesse turistico a livello nazionale e internazionale in cui si inserisce” e dovrebbe portare ad una riduzione dell’impatto sulle aree urbane del Tigullio occidentale in termini di congestione e inquinamento provocato da auto private e pullman turistici. Qualche giorno fa Città Metropolitana ha messo a disposizione 110.000 euro, che serviranno per la fase di progettazione esecutiva. A occuparsi dell’iter sarà Roberto Rolandelli, attuale direttore d’esercizio di Atp.

“Già nell’aprile del 2019 avevamo apertamente parlato dell’obiettivo di elettrificare la linea 82, che è la più frequentata in assoluto – dice Claudio Garbarino, consigliere delegato ai trasporti di Città Metropolitana – adesso si passa a una fase più operativa, con la progettazione finanziata dal nostro Ente. Così come è fondamentale che Atp e Amt approfondiscano la loro capacità di fare squadra anche in questa operazione e in un territorio strategico come il Tigullio e con l’appeal universalmente nota di Portofino”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità