Menu
Cerca
Rapallo

Bar e ristoranti, ampliamento degli spazi esterni

La giunta comunale ha approvato una delibera riguardo le ulteriori misure di sostegno alle attività a seguito dell'emergenza Coronavirus

Bar e ristoranti, ampliamento degli spazi esterni
Cronaca Rapallo - Santa Margherita, 19 Maggio 2020 ore 17:09

Occupazione del suolo pubblico, la giunta comunale di Rapallo ha approvato questa mattina una delibera riguardo le ulteriori misure di sostegno alle attività di ristorazione e ai pubblici esercizi della città a seguito dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

La giunta comunale ha approvato una delibera riguardo le ulteriori misure di sostegno alle attività a seguito dell’emergenza Coronavirus

Tra i punti principali, la possibilità per i titolari di pubblici esercizi di somministrazione ed artigiani alimentari di usufruire delle aree pubbliche non utilizzate disponibili in prossimità ai locali, nel periodo che va dal 1 giugno al 31 ottobre. La finalità è quella di destinarle a nuove occupazioni o all’ampliamento di quelle esistenti fino ad un massimo della superficie già concessa per il posizionamento di tavolini, sedie, panchine, ombrelloni ed altre strutture mobili di delimitazione dell’area. Questo, a condizione che vengano garantiti idonei spazi destinati al transito pedonale, all’accesso delle altre attività e ai portoni delle civili abitazioni e fatti salvi i diritti di terzi. Il tema dell’arredo degli spazi pubblici riveste particolare importanza per la valorizzazione della qualità estetica della città e, di conseguenza, dell’attrazione e dell’accoglienza dei cittadini e dei visitatori. Viene quindi posta particolare attenzione alla cura degli allestimenti: saranno ammissibili elementi e complementi d’arredo di tipologia e design semplice, coordinati, privi di slogan pubblicitari e non ancorati al suolo.

«Stiamo cercando di fare il possibile per aiutare tutti gli esercenti e gli operatori che sono stati profondamente colpiti dall’attuale emergenza sanitaria – afferma il Sindaco Carlo Bagnasco – E’ una fase molto importante e non bisogna abbassare la guardia; è necessario, pertanto, lavorare in massima sicurezza e nel rispetto dei provvedimenti governativi, regionali e comunali».

«Ricordiamo sempre che si tratta di una situazione di emergenza, quindi le occupazioni di suolo pubblico verranno concesse tassativamente in via temporanea – aggiunge Franco Parodi, assessore a Sicurezza e Polizia Municipale – Una commissione tecnica valuterà le richieste che perverranno agli uffici comunali. Vedremo di andare incontro per quanto possibile alle esigenze delle attività, fermo restando che dovranno essere garantiti sia la sicurezza stradale, sia il rispetto delle disposizioni in materia di contenimento dell’emergenza da Covid-19».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli