Menu
Cerca

Blitz all’alba contro pescatori fuorilegge

Blitz della Guardia Costiera all'alba di ieri contro i pescatori fuorilegge presenti nel porticciolo di Sestri Levante

Blitz all’alba contro pescatori fuorilegge
Cronaca Sestri - Val Petronio, 10 Agosto 2018 ore 08:30

Blitz ieri mattina all’alba da parte della Guardia Costiera, sequestrate canne da pesca ritenute illegali e sanzioni alle lampare che utilizzavano massi al posto delle ancore.

Blitz all’alba contro pescatori fuorilegge

Vasta operazione della Guardia Costiera contro i pescatori sportivi e professionisti di frodo, ieri mattina all’alba presso il porticciolo di Sestri Levante. I militari sono intervenuti via terra, a bordo di motovedette, su gommoni e tramite elicottero circondando il porticciolo. Fermati e controllati, come rivela l’edizione odierna de Il Secolo XIX, gli equipaggi delle lampare, che per affrettare i tempi al posto delle ancore utilizzano massi legati da fili di nilon. Per far presto i fili vengono tagliati e buttati in mare, inquinandolo. Per questo in tanti sono stati sanzionati. Fermati per accertamenti anche i pescatori tra i pontili del porticciolo, che non rispettano le normative.

Sequestrato infine un pesce spada di 30 kg; è stato pescato da pescatori illegali che seguono le scie di sangue delle lampare. I pesci pescati molto spesso non vengono conservati come da normativa, e finiscono venduti in ristoranti del Tigullio. A collaborare nell’operazione anche i Carabinieri di Sestri Levante.