Boasi: i residenti rifanno il look alla facciata della chiesa di San Tommaso

Ennesima bella iniziativa grazie alla tenacia e volontà degli abitanti

Boasi: i residenti rifanno il look alla facciata della chiesa di San Tommaso
Cronaca Valli ed entroterra, 20 Ottobre 2018 ore 10:13

Hanno pensato allo sfalcio dei bosco e dei sentieri, persino a ripulire le cunette sulla martoriata provinciale “77 di Boasi”, ora hanno deciso di occuparsi della chiesa.

Chi fa da sé, fa per tre

Siamo a Boasi, dove da tempo i residenti mettono in atto l’antico proverbio “Chi fa da sé, fa per tre”. Sono lo spauracchio della Città Metropolitana di Genova in quanto segnalano in continuazione il degrado in cui versa la strada ed ultimamente qualche timido risultato l’hanno persino ottenuto. Nulla in confronto al loro impegno che ha permesso di ottenere traguardi importanti; in passato il paese sembrava destinato all’abbandono, preda delle scorribande domenicali di motociclisti che usavano il tratto di strada compreso tra la galleria di Sottocolle e Ferriere come pista personale.  Ora è la volta della parrocchia di San Tommaso. In Fontanabuona molte chiese sono maestose, quasi opulente. Non è il caso di Boasi, si tratta di un edificio semplice, povero, persino austero, ma ricco di fascino.

Una chiesa concreta, come i suoi parrocchiani

Potremmo definirla una chiesa concreta, come i suoi parrocchiani. I lavori sono iniziati, in economia, grazie alle donazioni di tante persone. Continuando di questo passo finirà che nella frazione che porta al passo della Scoffera tornerà persino ad esserci una trattoria come accadeva nei mitici anni Sessanta. Vista la buona volontà dei residenti per chi volesse contribuire  al restauro con una donazione  ecco le coordinate: Iban: IT80F0503401427000000004910 Banco BPM intestato a “Fossa e Boasi”, codice Swift: BAPPIT21A34. Entro il 25 dicembre 2018.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli