Boitano e monsignor Careggio: «Violenza sulle donne una brutta realtà che deve essere debellata»

Il consigliere regionale Giovanni Boitano e monsignor Alberto Maria Careggio, per dieci anni vescovo di Chiavari, sul tema a cui è dedicata la giornata di oggi

Boitano e monsignor Careggio: «Violenza sulle donne una brutta realtà che deve essere debellata»
Cronaca Chiavari - Lavagna, 25 Novembre 2018 ore 09:29

Nella Giornata contro la violenza sulle donne non rimane insensibile il mondo delle istituzioni e della chiesa. Il consigliere regionale Giovanni Boitano e monsignor Alberto Maria Careggio, per dieci anni vescovo di Chiavari, si conoscono e si stimano da tempo, sull’argomento hanno unanimità di vedute.

«La violenza nei confronti delle donne – afferma monsignor Careggio – è un fenomeno grave che deve essere debellato, in parte frutto delle difficoltà sempre più crescenti che incontra la nostra società, però bisogna dire no anche a tutti i fenomeni di violenza a cominciare dal bullismo giovanile che rischiano di minare profondamente le nuove generazioni».

In Liguria sono presenti 8 centri antiviolenza nel 2018 sono aumentate le donne che hanno chiesto aiuto, un incremento di circa 100 unità rispetto al 2017, decisamente notevole se pensiamo che l’anno non è ancora terminato. «Dopo decenni di silenzio, finalmente qualcosa si sta muovendo, dal 2013 con la ratifica anche in Italia della Convenzione di Istanbul, voluta dal Consiglio d’Europa – afferma Boitano – ci si sta incamminando versa la direzione giusta. La legge di stabilità del 2016 ha previsto l’istituzione, nelle aziende sanitarie e ospedaliere, di un percorso di protezione a tutela delle persone vulnerabili vittime della altrui violenza, la Regione Liguria intende fare la sua parte».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli