Boitano: «San Michele Arcangelo a Soglio di Orero nel segno della fede e delle novità»

Al termine della messa e processione, anche la consegna di una targa a Liliana Nelli, impegnata nella ristrutturazione di uno spazio dedicato ad incontri ed eventi adiacente alla cava di Isolona

Boitano: «San Michele Arcangelo a Soglio di Orero nel segno della fede e delle novità»
Valli ed entroterra, 30 Settembre 2018 ore 08:53

«Come sempre sentita e partecipata la festa patronale di Soglio nel segno delle fede, della tradizione e delle novità». Così il consigliere regionale Giovanni Boitano che ieri sera ha partecipato alle celebrazioni in onore di San Michele Arcangelo al quale è intitolata la bella chiesa di Soglio a Orero.

Al termine della santa messa e della processione, Carlo Queirolo, instancabile organizzatore di tutti gli eventi che si svolgono nella frazione e Boitano hanno consegnato una targa in ardesia a Liliana Nelli che in questi giorni sta completando la ristrutturazione del “Baraccun” adiacente alla cava di Isolona di Orero.
«La cava laboratorio era stata una delle principali attrattive della Via dell'Ardesia l'iniziativa realizzata negli anni Novanta dalla Comunità Montana Fontanabuona grazie ai finanziamenti regionali del progetto Resider – afferma Boitano – in seguito chiusa per mancanza di risorse ed ora, grazie alle capacità imprenditoriali della Nelli, pronta ad ospitare uno spazio dedicato ad incontri ed eventi».

Si tratta di una novità di sicuro interesse per la Fontanabuona, il Tigullio e in modo particolare per il Comune di Orero. La Nelli, moglie dell'ex presidente di Confindustria Genova Giuseppe Zampini, ha annunciato che l'inaugurazione si terrà sabato 13 ottobre.
Alla consegna del premio con Queirolo e Boitano erano presenti il sindaco Giacomo “Mino” Gnecco e il consigliere della Città Metropolitana Roberto Cella.