Caccia, Santa Margherita esce dal parco di Portofino

Nuovi confini per il parco di Portofino, cancellate le aree in territorio di Santa Margherita. Oggi incontro a Roma sulla nascita del parco nazionale

Caccia, Santa Margherita esce dal parco di Portofino
Rapallo - Santa Margherita, 17 Luglio 2018 ore 08:57

Nuovi confini per il parco di Portofino. Cancellate le aree contigue in territorio di Santa Margherita Ligure.

Caccia, Santa esce dal parco di Portofino

La Giunta regionale ha deliberato, lo scorso venerdì 13 luglio, di stralciare definitivamente dalle aree contigue del parco, il territorio che ricade sul comune di Santa Margherita. Ma è giallo, perchè il 29 maggio scorso il consiglio del Parco, chiamato a esprimersi sulla valutazione della richiesta della Regione, aveva deliberato di non rendere permanente il provvedimento. La delibera è stata voluta per contrastare la presenza dei cinghiali, dando la possibilità a chiunque (e non ai soli residenti) di cacciare gli ungulati.

Ora ogni decisione sull’assetto dei confini, sarà delegata al Parco nazionale. Quest’oggi l’assessore regionale Stefano Mai con i tecnici, l’Ispra, il presidente del Parco, Paolo Donadoni e i sindaci di Camogli, Franco Olivari, e Portofino, Matteo Viacava, sono convocati a Roma, alla direzione generale del ministero, per un incontro propedeutico alla firma del decreto per la nascita del Parco nazionale.

Dai una mano a
Sono ormai settimane che i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano senza sosta per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio.
Tutto questo gratuitamente, senza chiedere nulla in cambio.
Viviamo di pubblicità. Una risorsa che è venuta a mancare nelle ultime settimane a causa delle conseguenze dell'emergenza CoronaVirus.
Per questo ci rivolgiamo a te. Ti chiediamo di sostenere il tuo quotidiano online con un contributo volontario.
Ci aiuterà a superare questo momento, continuando a informarti.
Grazie.

Scegli il tuo contributo: