Menu
Cerca
morta dopo il vaccino

Camilla Canepa era affetta da una malattia autoimmune: si indaga all'ospedale di Lavagna

I Carabinieri stanno analizzando la cartella clinica della giovane anche al Policlinico San Martino

Camilla Canepa era affetta da una malattia autoimmune: si indaga all'ospedale di Lavagna
Cronaca Chiavari - Lavagna, 11 Giugno 2021 ore 14:28

Soffriva di una malattia autoimmune, una piastrinopatia familiare, ed era sottoposta a una doppia cura ormonale: emergono in queste ore dettagli che permettono di fare luce sulla tragica morte di Camilla Canepa, la 18enne sestrese morta per una trombosi conseguenza della somministrazione del vaccino Astrazeneca. Un lutto che turba la comunità sestrese ma anche l'istituto "In memoria dei morti per la patria" di Chiavari, che Canepa frequentava e dove la ragazza si accingeva a frequentare l'esame di maturità.

Le indagini coinvolgono anche i due ospedali liguri

Sono in corso in queste ore le indagini dei Carabinieri dei Nas di Genova, che stanno acquisendo tutta la documentazione clinica relativa al caso. Indagini in corso al Policlinico San Martino ma anche all'ospedale di Lavagna, dove la giovane era stata inizialmente ricoverata. I medici legali che si dovranno occupare del caso sono Luca Tatjana e Franco Piovella. I carabinieri sono delegati dai pm Francesca Rombolà e Stefano Puppo insieme all'aggiunto Francesco Pinto.