Camogli, più di 1 milione e mezzo di euro in opere

Camogli, più di 1 milione e mezzo di euro in opere
Cronaca Golfo Paradiso, 16 Novembre 2018 ore 15:52

Variazione di bilancio per oltre 1 milione e 600mila euro a Camogli. Possono essere usati per il territorio. Questo l’annuncio del sindaco Francesco Olivari, insieme al suo vice Elisabetta Anversa, gli assessori Tino Revello ed Elisabetta Abamo.

In sala giunta, venerdì 16 novembre era presente anche l’architetto capo ufficio tecnico Maurizio Canessa che ha illustrato gli interventi e le progettazioni che saranno finanziate grazie allo sblocco del Patto di stabilità per i Comuni italiani.

“In primavera – annuncia il sindaco – cominceranno già i lavori, dopo le gare e gli appalti assegnati. Questi progetti erano già pronti: si attendeva solamente lo svincolo per i Comuni”.

Gli interventi:

I progetti sono già finanziati e il lavoro a monte consente ben 15 nuove opere, che il Comune attende da tempo. Ecco che 70.000 euro vanno nel rifacimento della passerella di Rio Migliaro; altri 46.000, nell’adeguamento dell’area per bambini del Parco eredi Milesi, che sarà riqualificato. Altri 70.000 euro saranno impiegati nel lotto della strada pedonale di via Mortola e altri 130mila si impiegano per migliorie al cimitero, dove si istituisce la ‘Sala del Commiato’, così come 75mila per via Molfino.

Non mancano interventi alla pubblica illuminazione: 50.000 euro per via Di Mezzo e via Castagneto, ma anche la passeggiata vedrà, per 39.000 euro, rifatte completamente le balaustre e forse anche la terrazza dei Bagni Lido. Sempre nelle frazioni, a San Rocco viene ripristinato un tratto di strada per 40.000, così come altri 130.000 vengono usati per il rifacimento della spiaggia centrale: pronta in primavera.

Verranno utilizzati 90.000 per sistemare in via definitiva e anche con sistemi ‘anti vandalo’, i bagni del territorio: quelli in piazza Schiaffino; al porto; a Ruta, San Rocco e al Boschetto. Si spendono circa 50.000 euro, per sistemare le creuze e altri 25.000 per nuovi arredi urbani del territorio.

I mezzi del Comune vengono sistemati e rinnovati con altri 70.000 mentre altri 30.000 vengono impiegati per la raccolta differenziata di San Fruttuoso: 2 compattatori vengono comperati per l’umido e la plastica. Anche le scuole non sono escluse: 40.000 circa vengono impiegati per rinnovare gli infissi. Questi interventi sono già finanziati per 1.358.000 euro. Sul fronte delle progettazioni: importanti studi vertono sul castello della Dragonara, che si vuole aperto tutto l’anno.

Interventi anche per la piscina comunale, così come la progettazione per il collegamento delle banchine a San Fruttuoso. Allo studio, poi, l’atteso marciapiede a sbalzo in via Bettolo e corso Mazzini così come il nuovo ascensore al cimitero di Ruta. Non manca la progettazione per i ponti di: Rio Gentile, il torrente Co e quello di Santa Maria al confine con Rapallo.

Nella zona portuale si pensa alla pavimentazione nell’area attorno alla capitaneria; nuove illuminazioni in via Risso, il molo di rivo Giorgio e la banchina, all’interno. Il vicesindaco ha spiegato come si provvederà al restyling dell’atrio della biblioteca e del museo marinaro:

“La nuova pavimentazione – spiega Anversa – sarà più accogliente e invitante, con resina che rimanda alla nostra alla spiaggia”.

Altri 200.000 euro vengono stanziati, per progettare le opere strutturali della piscina tra cui il tetto, i teli vetusti e i filtri. Si auspica, intanto una proposta della gestione, di Rari Nantes, in scadenza: il tuo gestore dovrebbe spendere almeno 700.000 euro. Allo studio anche il nuovo sistema di videosorveglianza: servono 10 telecamere a Isola e piazza Amendola. L’assessore Abamo ha ringraziato calorosamente l’ufficio tecnico per l’impiego profuso sino ad ora, che consente di dare a breve il via ai lavori tanto attesi.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli