Cronaca
Il fatto

Canoisti salvati nell'Entella: resta grave il 14enne

L'incidente è avvenuto ieri pomeriggio sotto il ponte della Maddalena

Canoisti salvati nell'Entella: resta grave il 14enne
Cronaca Chiavari - Lavagna, 13 Gennaio 2023 ore 08:03

Ore di paura ieri, giovedì 12 gennaio, nel fiume Entella in corrispondenza del ponte della Maddalena che unisce Chiavari e Lavagna. Alcuni canoisti dell'associazione Shockwavessport di Sestri Levante sono rimasti per due ore nelle acque gelide del fiume a causa di un incidente che ha coinvolto un ragazzino di 14 anni rimasto incastrato in un tronco, uno dei detriti presenti nel fiume.

L'incidente e il salvataggio dopo alcune ore

L'incidente, avvenuto nel pomeriggio di ieri, giovedì 12 gennaio intorno alle 16:30, ha visto protagonisti alcuni canoisti in difficoltà nel fiume Entella, all'altezza del ponte della Maddalena.

Il 14enne Andrea, insieme al suo istruttore e ad altri compagni volevano risalire l'Entella fino a San Salvatore. Il giovane con la sua canoa è però rimasto incagliato in un tronco, uno dei detriti che il fiume in piena nei giorni scorsi ha trascinato verso la foce. La canoa di Andrea dopo l'impatto si è rovesciata impedendogli di uscirne.

Insieme ad Andrea, l'istruttore e altri ragazzi che fino all'arrivo dei Vigili del Fuoco hanno cercato in tutti i modi di liberarlo dalla canoa incastrata.

La furia dell'acqua ha reso le operazioni di salvataggio non semplici: l'istruttore è rimasto in acqua per circa un'ora con il suo allievo per evitare che  affogasse mentre vigili del fuoco prima di Chiavari e poi di Genova con il nucleo sommozzatori riuscissero a portarlo in salvo con il verricello.

Al momento dell'estrazione, il 14enne era privo di sensi e gli operatori del 118 lo hanno rianimato per più di mezz'ora. Ripreso il battito, il giovane è stato immediatamente trasportato alla piazzola dell'elisoccorso e poi in elicottero all'ospedale Giannina Gaslini in condizioni gravissime.

I ragazzi della Shockwavessport erano dotati di tutte le attrezzature di sicurezza: casco e giubbino salvagente. Nella giornata di oggi gli inquirenti ascolteranno l'istruttore di Andrea e gli altri ragazzi presenti per capire la dinamica dell'incidente, che cosa sia accaduto nel torrente Entella e perché Andrea sia rimasto incastrato in quel maledetto legno.

 

Seguici sui nostri canali