Menu
Cerca
un caso limite

Carabinieri forestali sequestrano la casa di campagna a una 93enne genovese. Era totalmente abusiva

La donna C.L. proprietaria dei terreni situati in Val Bisagno in zona sismica aveva fatto costruire anche una strada abusiva di 50 metri

Carabinieri forestali sequestrano la casa di campagna a una 93enne genovese. Era totalmente abusiva
Cronaca 17 Marzo 2021 ore 14:18

Aveva trasformato un malandato manufatto in mezzo al verde della Val Bisagno in una gradevole villetta di campagna, alla quale si può accedere dalla pubblica via attraverso una cinquantina di metri di strada. Abusiva la strada come la casetta, realizzata in assenza di qualsiasi concessione o autorizzazione edilizia. Tutto fuori legge, persino il luogo in cui si trova l’immobile, che ricadrebbe in zona sismica, come sottolineano i carabinieri forestali. Secondo le indagini dei militari, che hanno proceduto al sequestro di casa e relativa strada, ad autorizzare i lavori sarebbe stata una donna di 93 anni, C.L., proprietaria dei terreni. Sono in corso indagini per risalire agli autori materiali dei lavori abusivi, a chi li ha realizzati e diretti.

La casetta sarebbe stata costruita dopo la demolizione del vecchio rustico, con tanto di cemento armato, strutture metalliche complesse per ampliare ulteriormente l’immobile. Nessuna scia o autorizzazione, anche per i servizi igienici e quant’altro.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli